Full text: Lottini, Giovanni Angiolo: Scelta d'alcuni miracoli e grazie della Santissima Nunziata di Firenze descritti dal P. F. Gio. Angiolo Lottini dell'ord. de' Servi alla ser.ma Cristina di Lorena gran duchessa di Toscana

141 
della Santiss. Nunziata. 
Giovanni stato vn tempo con gli occhi priui di lume, 
votatosi alla NVNZIATA ne racquista 
il vedere. Cap. XLV. 
Mi ſi para dinanzi vn caso, per lo 
quale apertamente si conosce, che 
quando vn Cristiano dispregia se 
ſteſſo; volentieri alle tribolazioni 
mandategli dal Cielo sogghiacen- 
do; allora egli diuien maggiore. Tale fu vn certo 
Giouanni, della cui patria non si auendo notizia, 
solo hò potuto ſapere che egli foſſe di paeſe ſtra 
niere aſsai di lungi dalla Toscana. Costui, ancor¬ 
chè l'auuersità (come da Q. Curzio si afferma 
di sua natura sempre si lagni, rimasto per ispazio 
d'anni senza veder punto di lume; con mansue 
to animo, e tacito quella auuersità sosteneua. E 
dispoſtosi, volle cotal miseria portare fin a tanto, 
che di più lunga sofferenza angustiato, potesse con 
maggior fidanza porger suoi prieghi per libero 
diuenirne. Passato dunque alcun tempo, quando 
a lui parue sua constanza dal diuino aiuto esser 
fatta possente; alzatosi ad insolito vigore di spiri¬ 
to, il giorno diciottesimo del mese di Maggio l'an 
no 1511. diuotissimamente prima scusandosi, 
se a pieno fornito non auesse di penare quanto 
meritaua; si pose ad inuocar la Nunziata: nè va¬ 
na fu la inuocazione, in quello che chiedea mer¬ 
zè; grandissima prouando la pietà: poiche di su- 
bito egli cominciò a veder lume. Laonde con¬ 
ten¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer