Full text: Cambiagi, Gaetano: Ristretto di notizie della città, chiese, palazzi, statue ed altri monumenti che si vedono esposti al pubblico in Firenze

la quale erano incise le seguenti parole: Ferdinandus 
Medices M. Dux Etruriae III. sopra di cui si cominciò 
la fabbrica della muraglia dalla parte che guarda il Pa¬ 
lazzo de' Pitti, e le fu dato il nome di Castel S. Giorgio 
per la Porta ivi presso, e della vieina Chiesa a questo 
Santo dedicata. 
S Girolamo e S. Francesco Chiesa e Monastero di Re- 
ligiose Francescane sulla Costa. Fu fabbricato questo 
Convento a spese di un tale Agostino di Bartolo nel 1416. 
racchiudendovi 12. Pinzochere o Terziarie, e dipoi a 
speſe di vari Cittadini fu ampliato il Convento di Chio¬ 
stri, e Celle; nel 1432. vi fu fatta una piccola Chie- 
setta, quale poi fu rifatta di nuovo, ed ampliata nel 
1515. dal Vescovo di Pistoia Antonio Pucci, che fu poi 
Cardinale, e ne’ 17. Giugno 1520. egli stesso la consa- 
crò, vedendosi la sua arme nell'arco dell'Altar mag- 
giore, e fuori della Chiesa. 
SS. Giorgio, e Mamilliano sulla Costa, Chiesa, 
Parrocchia antichissima, che ha dato il nome al Pog¬ 
gio, o Costa ove è situata. Fu governata nei primi tempi 
da Preti secolari; dipoi per qualche tempo dai Dome- 
nicani di Fiesole, i quali poi permutarono questa Chiesa 
con quella di S. Marco, ove stavano i Religiosi della 
Congregazione de’ Salvestrini che tornarono in S. Giorgio 
nel 1436. Nel 1530. furono cavate dal Monastero di 
S. Verdiana 11. Monache dal Cardinale Arcivescovo di 
Firenze Giulio de Medici che fu poi Papa Clemente VII., 
e processionalmente accompagnate a questo nuovo Mo- 
nastero che intitolarono dello Spirito Santo, nel qual 
recinto vi erano in antico altre due Chiese, che una 
dedicata a S. Mamilliano, e l’altra a S. Sigismondo. 
Questo Convento di Valombrosane fu uno de 4. Mona- 
steri che Leone X. volle fondare in Firenze per un suo 
particolar voto, e gli assegnò de’Beni delle Badie di 
S. Salvi, e Monte Scalari. Fu rinnovata tutta la Chiesa 
con stucchi, e oro nel 1705., e ne’ 28. Ottobre di detto 
anno fu dall’Arcivescovo Tommaso Bonaventura della 
Gherardesca consacrata. 
E 
Chio¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer