Full text: Volume VI (6)

E CORREZIONI. 
417 
i Gigli, suol' essere comunemente un privilegio, che 
davano i Re di Napoli Angioini. 
334. v. 25. al gusto. Agg. Il Signor Dottor Gio. Ba- 
tista Mannaioni vi ha trovate anche molte picco- 
le Nerite fluviatili, col guscio macchiato di colori 
bellissimi, le quali io conservo nella serie dei Te¬ 
stacei fluviatili del Museo Micheliano. 
ALTRE GIUNTE E CORREZIONI 
Da farsi al Tomo Quarto. 
JArte 154. verso 26. Prussia. Agg. Non solo io ave¬ 
va sentito raccontare dal Micheli quanto ho detto 
in proposito dello Spartitore di Praga, ma mi pare¬ 
va di dover’ avere nella sua Librería anche dei fo- 
gli riguardanti questo affare; tuttavia siccome quan- 
do io ne aveva bisogno non gli trovai, stimai me¬ 
glio allora passarmela colle generali, per non avan- 
zare cosa insussistente. Ma poco fa, nel rimettere 
per ordine certi fogli, mi è riuscito trovare anche 
quelli che io desiderava, laonde non voglio man- 
care di generosamente farne parte al Pubblico, af- 
finchè chi ne puol far uso proficuo ne faccia, e co- 
si venga giustamente preferita l'utilità pubblica alla 
mia privata. I fogli sono i seguenti. I. Lettera di 
Antonio Fenci al Micheli. Questo Fenci era al ser- 
vizio del Sereniss. allora Principe Gio. Gastone, nel 
suo Palazzo di Praga, e forse fu quello che aveva 
d’ordine del suo Padrone accompagnato il Micheli 
nel viaggio di Boemia, Prussia ec. La Lettera è 
questa. 
Molt' IIl. Sig. e Padr. Col. 
Mi portai da Giorgio il Guercio della Zecca, al 
d 
Tom. VI. 
quale
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer