Full text: Volume VI (6)

328 
GIUANTAE 
aveva dato, concesse loro varie esenzioni. Soffrivano 
di mala voglia i Volterrani libero un Castello si forte, 
e si vicino, perciò si erano da qualche tempo appli- 
cati a riunirlo all' antico loro Distretto, e quantun- 
que nell' anno 1236. fosse loro riuscito d’indurre la 
maggior parte di quelli della Terra a soggettarseli, 
tuttavia una tal diligenza fu inefficace, essendo stati 
impediti da Fiorentini nel sovraccitato Lodo. Non 
perdendo perd di mira tal acquisto, presero a com- 
prar Torri e Case in tal Castello, conservandosi pur 
anche nel Camerotto più Instrumenti che contengono 
queste compre. Nell' anno poi 1252. superate tutte le. 
difficoltà se lo resero soggetto, avendo gli uomini di 
Monte Veltraio rinunziato solennemente alla loro in- 
dependenza. Nel 1260. i Volterrani fecero gran dan- 
ni alla Rocca, e ad altre fortificazioni, che Alber- 
to loro Vescovo aveva in Monte Veltraio, laonde 
furono costretti a pagare ad esso Vescovo la somma 
di lire 3000. per il rifacimento di tali danni. Nel. 
1343. deliberarono i Volterrani, che la custodia della 
nuova Fortezza fatta alla Porta a Selci, e di quella 
di Monte Veltraio, dovesse essere a cura di quelli di 
Casa Belforti, con obbligo di tenere nella Fortezza 
di Volterra un Governatore. Nel mese di Luglio 1361. 
si pagarono dalla Cassa del Comune di Volterra le 
spese occorse per la guerra, che s' era fatta per causa 
della Fortezza di Monte Veltraio, avendo il detto 
Comune mandato il suo Esercito al Castello di Monte 
Veltraio, e a quello di Pignano. Nel 1427. la Fa- 
zione tumultuante dei Volterrani guidati da Giusto 
Landini s' impadroni della Rocca di Monte Veltraio, 
ma quietate le cose il Comune di Volterra riacquistd 
quella Rocca per trattato, a 17. Agosto 1432. Cecina 
Mem. Stor. 
87. v. 24. Volterra. Agg. v. Gori Mus. Etr. T. 3. 
c. 288.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer