Full text: Volume V (5)

424 
MINIERE 
ancora qualche indizio il vedere quanta gran quan- 
tità di metallo, e particolarmente di Rame formato 
in monete, e massicci utensili antichi, si trova sot¬ 
terrato. Crescerebbe adunque smisuratamante la som¬ 
ma del metallo, che probabilmente hanno cavato gli 
antichi da queste Miniere, per ricompensarne la spesa. 
lo feci vedere a c. 55. e 56. del T. III. che nelle 
antiche Loppe rigettate doppo la fusione della vena di 
Rame di Caporciano, si trova molto Rame fino appal¬ 
lottolato, e molto più ve ne è vetrificato. In oltre 
nelle infinite Loppe della vena d'Argento di Mon- 
tieri, si trova molto Argento e Rame vetrificato, e 
altresi molto Rame soluto e diventato Verderame. 
Da ciò bisogna inferire, che gli antichi non sapeva¬ 
no bene l’arte della fusione, la quale oggidi è tan- 
to raffinata, che non solo non si lascia punto metal¬ 
lo perso nelle Loppe, o Scorie, ma si rifondono le 
Loppe antiche, e se ne ricupera tutto il metallo, che 
gli antichi per imperizia vi lasciarono dentro imprigio¬ 
nato. Cosi per cagion d’esempio ha proposto di fare 
in Ungheria il Sig. Baron de Salts, per quanto ricavo 
dal Magazzino universale pubblicato in Venezia N. 2. 
a c. 258. Di qui voglio inferire , e con ragione, che 
per lo meno le due accennate Miniere di Toscana 
furono assai abbondanti di vena metallica, poichè non 
solo fruttarono agl'Impresari tanto peso di metallo 
rassinato, che bilanciasse per lo meno la valuta del 
molto denaro impiegatovi, ma inoltre tutto quel di 
più, che restò morto ed infruttuoso nelle Loppe 
E' giuoco forza il servirsi intorno a ciò di ragio¬ 
nevoli congetture, poichè le Istorie non ce ne som- 
ministrano i documenti , e solo Plinto ha lasciato scritto 
nell'ultimo capitolo della sua Istorta Naturale che l' 
Italia Metallis Auri, Argenti, deris, Ferri, quandiu 
libuit exercere, nullis cessit; e nel Lib. 3. Cap. 20 ag. 
giun¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer