Full text: Volume V (5)

OSSERVAZ. FATTE INTORNO CORTONA. 383 
Osservazioni fatte intorno Cortona. 
A mattina del Martedi 28. Ottobre salimmo sulle 
mura di Cortona in diversi tratti, e particolar- 
mente nella parte Meridionale trovammo 
Erysimum polyceratium, vel corniculatum C. B. Pin. 
101. Inst. R. H. 
Foenum Graecum sylvestre alterum polyceration C. 
B. Pin. 344. Inst. R. H. 
Chaenopodium annuum humifusum, folio breviori, 
& capillaceo Inst. R. H. Il Sig. Micheli è di parere, 
che questa pianta vada riferita al genere della Cam- 
phorata. 
Linaria (an) pumila vulgatior arvensis Inst. R. H. 
Il giorno dopo pranzo andammo a spasso fuori di 
Porte (ſe mal non mi ricordo) di Castello, e nello 
scendere dalla Collegiata, al Fosso di Loreto, in un 
campo che è di una Cappella goduta dal Sig. Aba- 
te Moneti Botanosilo (agnato del famoso P. Moneti 
autore della Cortona Convertita) trovammo un 
Ater (an) maior, folio rotundiore minus lacinia¬ 
to; an Opalus Italorum Raii Hist. 1701. Inst. R. H. 
An folio subtus lanato MMichel. Rarior. 
Finita di scendere l'acquapendente del Monte di 
Cortona, per quella parte, nel Mulino che è sul 
torrente di Loreto, vicino a Catrosso Villa de’ Signo- 
ri Venuti, osservammo la pietra d'una Macine rot 
ta, quale era di una specie di Diaspro di colore li- 
vido, nero, e bianco, in alcuni luoghi trasparen- 
te, e molto duro. Questa Macine pare di quelle, 
che Andrea Cesalpino nel suo Libro 2. de Metallicis 
cap. 5. pag. 83. chiama Focales, quae tenuius atterunt 
Credo le chiami Focales, perchè questa specie di pie- 
tra serve per battere il fuoco, conforme il Calcedo- 
nio
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer