Full text: Volume I (1)

DELLE COLLINE. 
145 
di Morrona, le Colline hanno poca estensione, per- 
chè restano terminate dalle pendici d’un alta e va- 
sta giogana di Monti, la quale principiando da Ca- 
sciana, si stende fino alla Castellina, ed essendo rosa, 
e ſcosceſa da più Torrenti, con diversi risalti e pro¬ 
tuberanze, prende varj nomi. Le parti di essa più 
vicine a Morrona, sono il Colle Montanino, il Monte 
di Chianni e di Rivalto, e Monte Vaso, che per la 
maggior parte sono compresi nel Marchesato de’ Si¬ 
gnori Riccardi. Questi Monti sono quasi tutti vesti¬ 
ti di rigoglioso bosco, ed in molti luoghi sono colti¬ 
vati a uſo di Poderi. 
Il breve tratto di Collina, che resta in mezzo a 
Morrona, e alle pendici di questi Monti, è compo- 
sto per la maggior parte di Mattaione, ed è il prin- 
cipio della Valle della Cascina, Fiume che ha la 
sua origine un miglio in circa sopra a Morrona, in 
vicinanza di Chianni. 
Notar conviene, che questo ammasso di Mattaione, 
è posato addosso alle pendici de' Monti sopraddet- 
ti, senza divisorio alcuno, in modo tale che, dove 
termina l'ultimo lembo del Mattaione (il quale for¬ 
ma all’occhio una linea retta) s’incominciano a ve- 
dere i filoni naturali de' massi del Monte scoperti 
e da quella linea in su, s osserva una faccia total- 
mente diversa di terreno *. Anzi alcuni Torrenti, 
che precipitano da' Monti, avendo roso il Matta- 
ione, fanno conoscere, che egli è terreno avventi- 
zio, e solamente depositato addosso alle pendici de 
Monti, che sotto ad esso restano sepolte. Nelle mie 
Villeggiature autunnali fatte gli anni passati nel Val- 
darno di sopra, che è un paese similissimo alle Col¬ 
line di Valdera, ed in un Viaggio che vi feci nel 
1732. coll' Immortal Micheli, mi assicurai, che la 
Re¬ 
K 
(1) V. Steno, de Solido intra solidum 33
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer