Full text: Volume I (1)

FORMAZIONE 
130 
acque piovane, è notabilmente maggiore di quello 
delle Colline di Tufo. Poco avanti di entrare in To- 
iano moderno, pasiai per un breve tratto di strada 
sopra d'un ciglione, o costola angustissima di Matta- 
ione, da ambe le parti della quale sono profondissi- 
mi e spaventosi dirupi, a tal segno, che per ren- 
der sicuro questo tragetto, è stato necessario alzare 
da ambe le parti un argine, o sponda dello stesso Mat- 
taione. Verso la fine di questa ridicola strada, ed a ma- 
no sinistra, notai una costa di dirupo del poggio, su 
cui è posato il Borgo di Toiano, dalla quale si stacca 
una verruca di figura conica, alta, a occhio, cinque 
braccia, avente nella cima, ampia intorno a un brac- 
cio quadro, un folto cespuglio di Gramigna, o Pa¬ 
léo, che la rende simile ad un pilastro col capitello 
sopra. Tal cespuglio non può aver molt’ anni, ed io 
credo che abbia salvato il suo natío terreno dal gua¬ 
sto, che averebbero potuto fargli l'acque piovane, 
rompendone colle sue raddoppiate foglie l'urto, e la 
forza della percossa: laddove il terreno circonvicino 
privo di tal difesa, è stato in breve corso d’anni ro- 
so, e portato via mescolato coll' acque. Frequentis- 
simi sono gli esempj di simil genere, che mostrano 
chiaramente quanto grande sia la diminuzione che se- 
gue ogn’anno delle Colline di Mattaione. Ogni sas- 
suolo, ogni Teſtaceo che nella loro superficie s’in- 
contra, è rilevato da terra, e posato sopra d’un pic- 
colo pilastro di Mattaione, vale a dire sopra quella 
porzione di terreno, che colla sua coperta ha dife- 
so dalla penetrazione dell’ acque. 
I dirupi di Mattaione cagionati dall'acque piovane 
non sono perpendicolari, o vogliamo dire a picco, 
quali sono quelli del Tufo; a riserva di alcuni luo¬ 
ghi, dove i Fiumi rodono i fondamenti, e fanno pre¬ 
cipitare grosse fette di strati di Mattaione, come fa 
in
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer