Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

S. Michele dagl' Antinori. 
453 
do alla ruſtica coperti a tettora senza veruno ornamento. Tutte le 
Famiglie nobili poteuono auer Loggia, ma non a tutte si richiese a¬ 
uerla, ristrignendosi la necessità, solamente nelle numerose, per ra¬ 
gnarui i Consorti alla confabulazione delle cose appartenenti allo 
Stato; sicchè quando si sente dire vna Famiglia auesse Loggia, Tor¬ 
re, o nome di Strada, non è segno di superiorità, o maggioranza 
che destingna la condizione del natale piu illustre o meno illustre, e- 
gualmente ſt: mandoſi in vno Stato di Repubblica; ma di potenza in 
ordine all' auere e numerosità dell e persone. Nellandar de' tempi, 
questo vantaggio generò vn certo risperto odiosissimo al Popolo, sa¬ 
lito che' fù al gouerno della Repubblica, malamente sofferendosi, che 
dell autorità pubblica se ne preten desse parte da Magnati in esse Log- 
ge, mediante l'vso, che obbligaua fin la Giustizia ad vn' atto d'vrba- 
nità verso di loro, prima di estrar da quelle alcuno che vi sosse rifuggi- 
to contumace, priuilegio d' immunità, tanto più forte, e cospicuo 
quanto chè per le Leggi vniuersali si richiede ne' Palazzi pubblici, o 
sotto alle statue de Principi; onde rinforzati gli Statuti tendenti a 
questo fine d' abbassar l' autorità loro, e ridurla vnita in vn sol corpo, 
si condannò in 300. fiorini d'oro, vno de Buondelmonti, Per auer 
fatto difesa in saluar vno, che s era ricouerato nella lor Loggia in Bor- 
go S. Apostolo, dicendogli l'essecutore si ricordasse, che que llo non 
era tempo di spacciare la sua moneta per traboccante, come s’ era 
fatto già, anzi per ſalſa, ſpentaſi l'autorità de Magnati sotto lo Sta- 
to dominato dal Popolo. Di questa Famiglia Agli, chiarissima pe 
tanti meriti conseguiti con la Repubblica in que' secoli migliori, son¬ 
datrice del celebre Conuento di S. Domenico di Fiesole, e d' vna delle 
Commende di Malta di Firenze, sotto titolo della Nunziata di Muc- 
ciano nel Mugello, ne viue vn ramo in Ancona, vscito da quei, che 
si dissero degli Scalogni, ridotti di Pop. nel 1378.e per affinità contratta 
nel 1401. da Giouanni del Borgo, con la Filippa di Bernardo degl'Agli, 
ne discendon' oggi il Cau. Iacopo, e Niccolò del Borgo, quelli, che 
portan per Arme sei monti in vna lista azzurra attrauerso allo scudo, 
ſtati gl' antenati loro per 80. Anni al seruizio de Sereniss. di Toscana. 
Santo Leo 
Ediante l'essersi tenuto da molti per Fiorentino S. Leon 
Papa, primo di questo nome, credemmo più sicuramen¬ 
te per vere le parole d'vn frammento di Cronaca, scrit- 
ta in cartapecora circa a 370. Anni fa, che lo conferma, 
Leo Etruscus oriundus Florentiae, molto più, che questa 
zione, staccandosi cosi dall' antico, non osta a nessuno Scittore 
della 
1i 3
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer