Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

S. Michele dagl' Antinori. 
445 
Vignall, e la volta a fresco di Michel Colonna, e di AgostinoMi. 
telli. 
3 Cappella de Marte lli. Anticamente l'Arme loro, in vece de 
Gtison rampante d'oro in campo rosso, eran due Martelli in croce al- 
la ſchisa alludenti al Casato. Vincenzio Martelli Canonico Fiorent. 
ſa fondò di rendita di mille ſcudi, a fauore de' suoi Agnati, acciò vn 
di loro con splendore, douesse sostenere in Roma dignita di Prelato; 
figura, che oggi vi si fa da Monsig. Francesco figliuolo del Sen. Mar- 
co, stato Nunzio in Pollonia con sodisfazione grandissima di quella 
Corona. Come prima Chiesa de' Teatini in Toscana, questa è simil¬ 
mente la prima Cappella dedicata a il lor Fondatore San Gaetano, 
be atificato che su da Vrbano VIII. ne 7. Ottobre del 1629. ad instan 
za dello mperador Ferdinando, di Lodouico Re di Francia, e della 
Repubblica di Venezia, canonizato dipoi nel 71. da Clemente X. vi 
ſi rappreſenta nella T'auola, insieme col B. Andrea Auellino dipinto da 
Matteo Rosselli; dal Vignali vn quadro, e dal Pugliano vn 'altro, e 
dal Coccapani la volta, 
Nel braccio della croce, sotto vna gran Tauola della venuta de Ma- 
gi, opera del Vannini, torna appoggiato alla parete vn Sepolcro di 
marmo misto antico, in memoria di cinque Prelati di Casa Bonsi, stati 
Veſcoui di Bisiers in Francia, l'vno dopo l'altro; le parole in fron- 
te, intagliate in laſtra di paragone, son di Francesco Rondinelli, 
altre volte celebrato per Gentiluomo valente in simili Scrizioni fune 
rali, con grauità di ſtile appropiato, senza iperbolico ingrandimen¬ 
to, alla verita de fatti di chi doueasi da lui celebrar per grande, per 
la diferenza, che paſſar deue fra la virtù profeſſata con le parole, alla 
messa in atto pratico, riuscendo all'occasione d'vsarla, tanto minor 
di ſe ſteſla, quanto vn bel diſegno in idea è lontano dall' opera in eſse- 
cuzione. L'Arme loro dalle bande d' vna Ruota d' oro in azzurro, 
che gli deſtingue da vn' altra Famiglia Bonsi chiamati nell antico de 
Succhielli, à ſopra il Cappello Veſcouile verde, e non nero, come si 
doueret be, a dif reuza degl A ciuescoui e Primati, solamente con 
sei fiocchi per banda; nell'entico er anche la diferenza più patente, 
vſando i Veſcoui ſopra gli ſcudi gentilizj la Mitria col Paſtorale, insie¬ 
me colla Corona taluolta di Conte, di Marchese o di Principe d'Im- 
perio, come son quasi tutti i Vescoui di Germania, che ne portan 
per legno la ſpada. L' ornamento di Sepolcri di ſimil bellezza con 
lunghezza di tempo, porta pericolo che faccia guerra alle memorie, 
che raprresentaro; Leon Batilta Alberti n' adduce vn' esemplo, in 
quelli di C. Cesare, e di Claudio, che per essere stati ricchi, conue 
nientemente al grado di personagggi tali, sono stati spogliati di sorte 
che a pena vi reſtano alcune pietre piccole, oue sono scritti ilor nomi, 
4 Cap.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer