Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

S. Maria Maggiore 
Famiglia su il Capitan Niccolò, il qual militato ch' ebbe per lo 
Imperadore, da cui riceue in custodia Odoardo fratello di Gio- 
vanni Re di Portogallo, fatto prigione in Germania, sentita che 
si su la reuoluzione di lquel Regno, tornato a Firenze, l'ornò di 
Ciborio, di Colonne, e di Statue, il tutto di legno dorato, in 
luogo d' vna Tauola antica di Agnol Gaddi, coetaneo di Spinello 
Arctino, del quale vi reſtano alcune Storie a freſco nella Tribu¬ 
na. Ad vno, che se gli profferi d'ornarla tutta di marmi, dette 
vna risposta degna d'onoratissimo Gentiluomo, e su il dire, che 
si ſarebbe sſorzato di faria di legno, ſe non poteua di marmi, 
purchè, la memoria de suoi antenati, generosi in pigliare il pri¬ 
mo luogo in quella Chieſa, ſi manteneſse viua al poſsibile: coſa, 
che sgrida e forte mente riprende chi non curando, o a vil prez- 
zo vende le Cappelle, insieme co' Cadaueri de' suoi progenitori, 
atto, abborrito etiam dalla natura; Afiste Rè degl' Egizj, si rac 
conta, non auesse motiuo maggiore, in por freno a' debitori 
che il dichiarar per legge, che chi fosse stato preso per debito 
deſse in pegno ! Oſſa di ſuo padre. Priamo ricuperò il Corpo di 
Hettore difensor de Troiani, ed i Romani, quello del primo 
Scipione, portate a Roma da Linterno. 
7 Cappella de Carnesecchi, descendenti da Bernardo Conte 
Palarino, fatto da Leon X. nel 1515. quelli, ch' ebbe ne suoi 
tempi ſama di ſauissimo Senatore, per eſſere ſtato ſolito vnire i 
fatti, ad vn suo freguente detto, Tutte le perdite, che può 
ſare vn' Vomo delle coſe del Mondo, non pareggiare vna picto¬ 
la perdita ammessa con disprezzo dell onor propio. 
8 Cappella degl Orlandini, destinti da cinque altre Famiglie 
dello stesso Caſato, da tre Montoni bianchi in azzurro, che por¬ 
tan pet Arme, la quale vi si vede inquartata con quella de Con- 
cini, chiamati dall Ammirato Signori di Talla e Conti della Pen¬ 
na, ne su Concino Marescial di Francia, e la Gineuera moglie 
del Senator Franceſco, da cui su reſtaurata di marmi con pitture 
all Altare del Biliberti, d' alcuni Santi attorno ad vna immagine 
antica della Vergine Maria, in vece d' vna Tauola, che vi stette 
già di mano di Pisello Piselli, e nella volta il ratto d'Elia, del 
Volterrano, con festoni di stucchi arricchiti d' oro. 
9 Cappella de' Carnesecchi. La Tauola di S. Maria Maddale- 
na de' Pazzi, in atto d'esserle moſtrati i misterj della Passione, è 
d'Onorio Marinari; già ve n'era vna di Giotto, principe della 
pittura, lo chiamò il Fabri nelle memorie di Rauenna. 
10 Cappella de Boni, chiamati del Lione, che portan per 
Arme. Gli pende dal collo vno Scudetto con i tre Gigli della 
Francia
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer