Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

S. Maria Maggiore. 
425 
insigne, si Può concepirne ſtima più e meno, fecondo il lustro 
da poterle dare per riscontro certo. Ci serua il sapere, co ne 
poche son quelle Chiese, delle quali si possa dire, essere state real¬ 
mente consacrate ne da vn Veſcouo e molto meno da vn Papa, 
mediante, che tal funzione solenne, chiamata da Greci Encenia, 
tenendosi ne' tempi antichi in somma venerazione, non s vſaua 
farla, se non nelie Cattedrali o nelle Collegiate principali, secon¬ 
do il Lotterio, come su questa, consacrata in persona da vni, 
Pontefice Romano, qual su Pelagio, testificandocelo le parole 
scritte nella facciata di Carattere antico, sopr' alla Storia, in cui 
si rappreſenta da Spinello Aretino, il Papa col Triregno, ac- 
compagnato da' Veſcoui ammantati di piuiali e mitrie, in atto 
di benedirla, le parole son queste 
SANCTVS PELAGIVS PAPA CONSECRAVIT HANC EC CLESIAM 
5. MARIAE MAIORIS SVB A. D. VVI. DIE XV. APRILIS. 
Mediante le parole che non son di que' tempi, vi si scopre errore 
nell Anne, che c'à dato che pensare, qual de' due Pelagij o 
primo 0 ſecndo foſse quelli, che ve la faceſse; ma reflettendo 
noi ad ac ne lettère ſcritte da Pelagio Secondo al Veſcouo di Fi- 
renze, riferite dall' Vghelli nell Italia Sacra, dalle quali si com- 
prende vna certa particolare amicizia, che paſsò fra di loro, ci 
parue verisimile fosse egli, che su fatto Papa nel 579. e non il 
primo, che assunto Pontefice nel 56. mori nel 61. secondo il com¬ 
puto di Luca Holſtenio, che è ſtato il più diligente Scrittore del¬ 
Ja Serie cronologica de Pontefici Romani, alla quale ci confer- 
mammo ogni volta, che di loro conuenne parlare. Le Croci 
vnte col Sacro Crisma, solite affissarsi ne dodici lati, per segno 
della funzione, non vi ſi veggon più, ridotta che su la Chiesa 
con trè nauate all' vſo delle Baſiliche, col Disegno di Buono Ar¬ 
chitetto, secondo il Vasari, ch'asseri, che ciò seguisse nel 1170. 
con qual ragione, non sapemmo, forse sull' euidenza dell' Archi¬ 
tettura?, questo non si regge per due ragioni, la prima, consi¬ 
derata la modanatura de pilastri, gl' archi quasi tondi, con poco 
ſeſto acuto, che moſtrando il tempo, in cui ſi cominciaua a tra¬ 
laſciare ! antico modo del murare alla Tedeſca o alla Gottica; 
toruan simili a quelli delle Chiese di S. Pier Maggiore e di 5. Ro¬ 
molo in Piazza, l' vna restaurata nel 1304. e 1' altra fatta nel 
1349. la credemmo adunque rifatta più tosto di quà, che di 
sa dal 1300 In oltre, qual ri contro maggiore può essere, che 
il vederui, nella volta di mezzo, l'Armi delle Famiglie, dalle quali 
su fatta, de Buoni e de Fassi, vna d' vn Leone e l' altra d' vu 
Aquila:
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer