Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

Concezione 
323 
che parimente in figure in legno vale assai, impastate di tal grazia, 
che non s'acquisterà mai, se vno studiasse mill'Anni, il simile dicas 
di Bernardin Poccetti, e di Pier Dandini nella Pittura. 
Lo Statuto di questa Congrega, essendo chè nel modo dell'vfiziare 
ai riconosca per il medesimo dell'altre tre ragunate di Preti, che sot 
to nome pur di Congreghe sono in Firenze, che deriuato da quella 
del Pellegrino, che è la maggiore, e fra esse la più antica, riseruiamo 
al luogo suo il fauellarne con ordine più specifico, solamente qui di 
rem quello in cui egli varia, e si riconosce diferente, che è nel nume¬ 
ro, e nella qualita de' Sacerdoti che vi s'ascriuono a elezione, e voto 
di lor medesimi; perchè determinato senza poter preterire douer'es¬ 
ſer ſolamente di 50. le Coſtituzioni, che vi ſi rinuouarono il di 
24. Agosto 1585. al tempo del Cardinale Arciuescouo Alessandro de 
Medici, vogliono, che sieno abitanti in Firenze, non apostati, ne 
fuggitiui d'alcuna Religione Regolare. Dodici della Metropolitana, 
Otto della Collegiata di S. Lorenzo, Sei di S. Giouanni, e Venzei 
della Citta, retti, e gouernati da vn di loro chiamato il Priore, co 
suoi Vfiziali, ogni quattro mesi Seggio nuouo. Apptò di questo 
Collegio s'estendono l'Indulgenze, e'Priuilegi Pontifici di Paolo III. 
come aggregato all'Archiconfraternità della Concezione di S. Loren 
zo in Damaſo, per Bolla d'Alessandro Vescouo Oſtiense chiamato il 
Cardinal Farnese protettor di essa, e similmente a quelle concedute da 
Giulio III. alle Chiese, e Luoghi fondati sotto quello specialissimo ti¬ 
tolo dell'Inmaculata Concezione, alla quale deue il Popolo di Firen- 
ze per Voto fatto a nome di tutti noi nazionali natiui di queſta bella 
Patria l'Anno dell'vltima Peſte 1631. il digiuno nella vigilia della sua 
Feſtiuita, ed il Clero l'Vfizio ſolenne coll'Ottaua di prù, l'incaricè 
Alessandro VII. per Breue de 14. Settembre 1665. diretto al Gran- 
Duca Ferdinando II. da lui supplicato con quello zelo, e motiuo 
di deuozione espressa in quella parola del Breue egregia deuo- 
tio erga Gloriosissimam Virginem Dei Genitricis Mariam, Fer¬ 
dinandi Etruria Magni Ducis. Noi ancora con altrettan¬ 
ta volontà, deliberata, pronta, e sincera le dedichia- 
mo tutto l'oſsequio poſsibile con vmiltà pregan¬ 
dola a farlo creditore di quelchè rimanesse 
debitrice la debole, e piccola faculta del no- 
ſtro talento in fauellarne. Di li poco 
lontano, voltando a man manca 
dal primo canto ver so leuante 
si troua il celebre 
X 
X2 MONASTERIO
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer