Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

263 
Conu. della Nonziata. 
raſsero solitarj su' l Monte Senario, luogo lontan da Firenze circa a 
sette miglia, detto Biuigliano, ſituato là verso l'Alpi dell'Appennino, 
e che di li ſparſaſi la fama di quella loro S. Conuersione, si venisse a sta¬ 
bilire in etsi la Religione de'Serui, per acclamazion del Popolo folito in 
que'tempi costituire,e portare in alto la bontà altrui; al che s'aggiunse 
il fauore del Vescouo Ardingo, il quale conosciuta quella retta inten zio¬ 
ne d'operare, oltre all'auer donato loro parte di quella Selua, gli det- 
te anche l'Istituzione, e Regola di S. Agostino, la quale confermò 
dipoi nel 36. di quel Secolo, Rinieri Capocci da Viterbo Cardinale di 
S. Maria in Coſmedin Legato in Toſcana d' Innocenzio IV. di Caſa 
Conti, che douett'essere la prima approuazione,e la seconda nel 1303. 
per Bolla di Benedetto XI. creduta dal Barbosa per la prima. Si co- 
stitui adunque, e fondò la Sede del primo Conuento Collegiato all'- 
Ordine de'Serui in cima di quel Monte, in quo [disse Sisto IV. in vna 
sua Bolla toccante questo principio dictus Ordo principium, & originem 
sumpserat; ampliato dipoi da'Benefattori zelanti il prògresso felice di 
quel nuouo Istituto, ed in ispecie dalla Famiglia della Stufa, grata 
verso la dolce memoria di Lotteringo suo antenato, che fini bene, e 
santamente quiui il viuer suo, doppo auerui con lode , sostenuta la ca¬ 
rica di sesto Generale di quell'Ordine, al quale soggiugne, e replica il 
medesimo Giani, fosse pur per grazia di quel Vescouo Ardingo, con- 
ceduto l'vso d'vn' Oratorio antico di S. Maria in Cafaggio, per Ospi¬ 
zio» o ricetto a' Frati, quando scesi da quel Monte, fosse conuenuto 
loro prouuedersi le cose neceſsarie al viuere: mezzo, che apri largo 
campo, anzi l'vnica strada per dilatarsi la Religione de Serui, vscendo 
dalle Selue del Senario; se vera è adunque la relazione sua, che per al- 
tro non ci fù possibile trouarne riscontro; quest' è il luogo sù 'l quale 
è fondata la Chiesa oggi famosa della Nonziata, già S. Maria in Ca- 
faggio: Cafaggio era allora vn Borgo in Campagna, confinante con 
le Mura del secondo Cerchio della Città, dalla parte di tramontana, 
fuori della Porta di Balla, ch'era là sù al principio della Via de' Serui : 
ne' noſtri Repertorj è Scrittura replicata, che mostra, come si sard an- 
che toccato altroue, questa voce Cafaggio essersi detta, e deriuata da 
Domus Faggij, cioè, Casa del Faggio, lo commemora sotto quella 
voce, il Villani ragionando d'Arrigo III. che l'Anno 1080. assediò Fi- 
renze da quella parte; e di qui nacque l'openione d'alcuni , che à in sè 
del credibile in soggiugnere, come essendosi da'Fiorentini attribuito a 
fauore speciale del Cielo, il difendersi cosi coraggiosamente la liber- 
tà, contro ad vno Imperatore munito di volontà , e sorza d’Esercito 
poderoso, volessero per felicitarne la memoria, edificarui il predetto 
Oratorio in onor della Vergire Maria, dalla quale specialnente ven- 
nero sempre felicitati gl'interessi graui della Città; il chè farebbe for¬ 
23 
R 4
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer