Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

167 
Insigne Collegiata 
che ſe ne facesse la deposizione del suo S. Corpo nel Cimiterio di Bal- 
bina, su la Via Ardeatina ne 7. d'Ottobre del 336. lo dicono molti 
riferiti pur dal Baronio; e parimente S. Concordia, la quale, parlan¬ 
done il medesimo Martirologio ne' 13. d'Agosto, pati in Roma sotto 
Valeriano, e fù sépolta nel Cimiterio Verano; commemorandogli am¬ 
bidue l'antico nostro Calendario, con dir che, a venerare i lor Corpi, 
correua in que tempi gran Popolo a S. Lorenzo. La Cassa doue gli 
stanno serrati, sù dal Gran Duca Ferdinando II. soppannata d'Argen¬ 
to, con Lettere Corpora Sanctorum Marci Papae, Amati AAbbatis, & Con 
cordiae Martiris, in pace sepulta sunt, & viuent Nomina eorum in aeternum, 
Ferdinandus II. Magnus Dux Etruriae M. DCXXII. 
Fù Consacrato quest Altare da Ruggieri degl'Vbaldini Arciuesc. diPi¬ 
sa, con autorità del Card. Latino, quando nel 1279. venne in Firenze 
Legato di Niccolò III. rinouandouela nel 1461. l'Arciuescouo Bonar- 
li, replica il precitato Castiglione, includendouisi allora vna Testa 
dell'XI. mila Vergini, con lasciarui ambidue Indulgenza, la quale vni- 
ta a quelle dateui gid ne' Mercoledi da Francesco Vescouo di Firenze nel 
1338. da Giouanni Vescouo di Spoleti nel 1355. e da Lorenzo Vesco- 
uo Acaiense, che n'apparisce carta di Ser Piero d'Antonio del 1425. 
tirò gran gente all'acquisto di cosi gran Perdono, che è di doue ebbe- 
ro principio i Mercati de Mercoledi. Vi celebrò il Cardinale, e Ar- 
ciuescouo di Siena, Giouanni Piccolomini, alla presenza di Papa 
Leone, passandosene a Bologna per abboccarsi con Francesco Rè di 
Francia; ed in quella mattina si nota esserui stati fatti Caualieri D. A¬ 
gostino de Marsilj, e Bonino de Bianchi, Ambasciatori Bolognesi, 
col dono alla Chiesa, ritornatoui l'Anno seguente, d'vn'Ostensorio di 
Cristailo di Monte con gioie di gran valuta. Vi celebrò anche il Car. 
dinale Anton Pucci Santi quattro, sommo Penitenziere, con quella so¬ 
lennità richiesta al Congiunto, per il Matrimonio contratto dal Du¬ 
ca Alessandro, con la Margherita figliuola dell'Imperatore Carlo V. 
che segui ne' 13. di Giugno del 1535. presenti il Cardinal Cibo, e la 
Vice Regina di Napoli, Donna già di D. Carlo della Noia. 
E qui s'osserua mantenuta vna lodeuoliſsima dispoſizione de Cano¬ 
ni, ed in ispecie del Concilio Bragarense, celebrato in Portogallo sotto 
Giouanni JII. di non si permettere nelle Basiliche il seppellir Morti, 
per reuerenza delle Reliquie de' SS. Martiri; essendo che appiè di quel- 
l'Altare, nel mezzo del pauimento, si vede memoria in marmo, ac- 
cerchiata da vn gran tondo di Serpentini , e Porfidi, con quattr'Armi 
de' Medici in ſu' lati principali, ma non già il Corpo è a quel pari, di 
Coſimo Padre della Patria, che ella rappresenta, riposto giù sotto le 
Volte, con tutti gli altri Personaggi sepolti in quella Chiesa, senza 
veruna Iscrizione di loco nel pauimento di so pra, per segno della dise. 
renza, 
I. 4
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer