Full text: Del Migliore, Ferdinando L.: Firenze, città nobilissima

Capitani del Bigallo. 
77 
„la Città, e del Contado, i quali son della Compagnia Maggiore della 
„detta nostra Donna Vergine Gloriosa S. Maria della Cittade di Firen- 
„ze, fata, e cominciata per lo Beato Mes. S. Piero Martire, dell'Ordi- 
„ne de' Frati Predicatori, negli Anni dell'Incarnazione del Nostro Sig. 
Giesi Cristo MCCXL. il di dell'Ascensione del Nostro Signore. Ci è 
piaciuto por le parole per l'appunto, perchè notandouisi alcune scor- 
rezioni, e la semplicità del dire, si mostri la qualità del Libro Origina¬ 
le, e di que' tempi, e come tale douersene tener conto come Reli- 
quia, si per l'Antichità portante i nomi, e cognomi delle Persone che 
ebbero vn tanto zelo in difender la Fede Cattolica, ma molto più co¬ 
me vnica Scrittura, e il quanto si possa in quel genere in autentica for¬ 
ma mostrare, S. Pier Martire auer fatto in Firenze vn'azzione cosi 
Gloriosa; per mancar di credito gli Scrittori che la raccontano, non 
appoggiando il detto loro a cosa che gli dia forza, e se gli possa pre- 
star fede. Direm'anche in corroborazione di ciò, esserci vna Tauola 
antica a canto alla Porta della Residenza de' Capitani d'Orsanmiche- 
le, oſseruata da pochi; in cui è dipinto il Santo con quel medesimo 
Stendardo in mano, che' portò in quella Battaglia contro a' predetti 
Eretici, il quale ancor oggi si conserua nella Sagrestia di S. Maria No- 
vella fra le Reliquie, mostrandouisi al Popolo ogn'Anno nel giorno 
della sua Festa. 
Erano adunque stati raccomandâti alla pietà di quella Com pagnia 
molti Spedali, per l'Esercizio intrapreso dipoi dell'Opere della Mise- 
ricordia, e fra essi, il primo fù quello di S. Maria del Bigallo, situato 
cinque miglia fuor di Firenze, luogo detto Fontana Viua, che posse- 
duto allora dalle Monache di Ripoli apparisce anco essersene fatto so¬ 
lenne Contratto di donazione a nome loro da Ser Baldouino Ruffoli 
ne’ 5. d'Aprile del 1267. portando in essa, e ne' Capitani nome, rite- 
nut'ancor oggi , del Bigallo ; luogo che essendo stato il primo ricetto di 
quelle Monache, le prime istituite in queste parti da S. Domenico, ed 
anche per sapersi come fosse edificato da vn Perfonaggio famoso di 
que tempi, qual fù Dioticidiede di Buonaguida del Dado, da noi cre- 
duto non senza qualche riscontro di Scrittura, stipite dell'antichissima 
Famiglia de' Lamberti, e per altri requisiti ancora, era Spedale cele- 
bre, e di qualche maggiore stima di quel che si penserebbe alcuno, che 
non sà le cose di erudizion particolare, che dir se ne deue altroue; di- 
rem ben qui auerlo dipoi nel 1503. i Capitani conceduto per abita¬ 
zione alle Monache, che vi stanno di presente, parimente dette del Bi- 
gallo con Annua ricognizione di cera. Perche si dica Bigallo, il so- 
disfarne la curiosità, e vn'indouinare di doue tal voce deriui, più che 
con sicurtà portar in chiaro il proprio suo significato; par però vo¬ 
glia dire due volte Gallo, intesa la prima lettera B per Bini, o Bis. E 
qui
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer