Full text: Brocchi, Giuseppe Maria: Descrizione della provincia del Mugello con la carta geografica del medesimo, aggiuntavi un'antica cronica della nobil famiglia da Lutiano creduta di consorteria delli Ubaldini già signori dell'istesso Mugello

parlerà nuovamente, quando si tratterà più sotto 
delle Pievi, e Chiese del Mugello. 
Le Famiglie principali del detto Castello di S. 
Agata sono presentemente quelle de’ Signori Bevi- 
lacqua, Comucci, Cellai, Meschini, Saladini, Bel- 
lesi, e Aiazzi, i quali vi hanno le loro abitazioni, 
e alcuni Effetti. 
Vien mantenuto in oltre in questo luogo, a 
speſe di una Confraternita, detta della Misericordia, 
il Maestro per istruire i Fanciulli di quel Paese nelle 
lettere, e ne’ buoni costumi. 
Delle Chiese poi, Oratorj, Ville, e Rocche 
antiche, le quali sone intorno a questo luogo, se ne 
parlerà in occasione di descrivere il suo Piviere. 
LUCO. 
)All' essere stato sempre situato questo luogo tra 
le Boscaglie, ne è venuta forse la derivazione 
fino da' tempi de' Romani, del suo nome di Luco, 
dalla parola Latina Lucus. Fu egli anticamente un 
Castello molto forte, di dominio, come dicono, 
della celebre soprannominata Contessa Matilde, da 
cui passò poi in altri Conti, e Signori, de’ quali ho 
parlato a lungo nella Vita del B. Ridolfo Camaldo- 
lense Fondatore del Monastero, che ivi si vede, detto 
di Luco, il quale è l’ unica cosa, che in oggi vi sia 
rimasa di riguardevole in quel luogo, ridotto pre- 
sentemente ad un Castelletto di poche Case, situato 
alle falde dell' Alpi, vicino al Fiume Bosso. 
Del predetto Monastero adunque , e delle sue 
appartenenze, specialmente della famosa Tavola d'An- 
drea del Sarto, che ivi si conserva, si parlerà diffu- 
sa¬ 
D 2
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer