Full text: Brocchi, Giuseppe Maria: Descrizione della provincia del Mugello con la carta geografica del medesimo, aggiuntavi un'antica cronica della nobil famiglia da Lutiano creduta di consorteria delli Ubaldini già signori dell'istesso Mugello

Questo fu al mio tempo di me Lorenzo, avvegnachè 
molto fanciullo, ma pure me ne ricordo (1). 
Ser Franchino Vermigli, e Monna Posa madre di 
Monna Gemma mia madre, furono consobrine carnali. 
Brunellino del Borgo, padre di Piero, e di Tal- 
duccio 
(1) Quantunque più volte avessero varie contradizioni i 
Marchesi d' Este in Ferrara; si vede, che quella, di cui si 
parla in questa Cronica, dovette essere quella, che segui 
nel mese d'Agosto del MCCCXVII. come si deduce dalla Cro- 
nica Estense riferita dall' eruditissimo, e chiarissimo Sig. 
Proposto Muratori (onor del Secolo, e gloria singola- 
riſsima della Società Colombaria, a cui egli per nostra 
onoranza fu aggregato) nel Tomo XV. Rerum Italicarum, 
ove si legge , che contro la volontà di Lancillotto de' 
Pignatori, e degli altri nemici degli Estensi (tra’ quali 
vi dovettero essere ancora i Signorelli) furono quel di Ca¬ 
sa d’ Este dichiarati padroni di Ferrara. Fra quelli, che 
si fuggirono allora di là, vi si nomina un Francesco de 
Medici, e altri che si erano collegati co' Guasconi, 
contro a i Marchesi Rinaldo, e Obizzo d’ Este, fra' 
quali vi saranno stati, come si è detto, probabilmente 
i medesimi Signorelli nominati nella Cronica, mentre 
confrontano appunto gli anni, ne’ quali era ser Lorenzo 
da Lutiano fanciullo, posciachè essendo questi nato nel 
MCCCXV. (come si ricava da un Albero della suddetta Fami¬ 
glia da Lutiano, che conservo appresso di me) e dicendo 
di ricordarsi, che messer Galeazzo Signorelli fu fatto 
morire dal Marchese di Ferrara, dopo cinque anni, che 
era stato rifugiato a Lutiano, partendosi di qui per 
andare ad Avignone, si vede , che la guerra, in cui 
contro al Marchese andò Naddo da Lutiano con cin- 
quanta Masnadieri in aiuto de’ Signorelli, fu quella 
del MCCCXVII. come si è detto, mentre dopo cinque anni, 
cioè nel MCCCXXII, poteva appunto avere sette o otto 
anni il detto ser Lorenzo, e çosi esser fanciullo, quando 
fu fatto prendere in cammino il detto Galeazzo, e 
morire in una torre di fame, come egli dice di ricordarsi.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer