Full text: Bocchi, Francesco: Le bellezze della città di Fiorenza, dove à pieno di pittura, di scultura, di sacri tempij, di palazzi i più notabili artifizij, & più preziosi si contengono

rilippo di 
ser Brunel 
lesco. 
M. Piero 
Faroele. 
22 
Bellezze di 
glia) parte per diporto, & parte da douero diceua 
sovente, favella, hor su favella, che ti venga il ca- 
casangue? Questa non solo è giudicata bella in Fio 
renza, dove nel possesso di così prezioso lavoro go- 
de ciascuno tacitamente la vista senza più: ma è fa- 
mosa per tutto, & non cede alle più rare bellezze 
de gli antichi; ma con quelle va di pari, & per 
avventura, come è opinione de' più intendenti, à 
gran ragione le auanza. Sono in questo Campani¬ 
le oltra molte figure di altri artefici, cinque storiet- 
te, fatte da Luca della Robbia, scultore Fiorentino, 
sommamente lodate : doue nella prima è la Grama¬ 
tica, insegnata da Donato: nella seconda Platone, 
& Aristotele, maestri di Filosofia: nella terza vn 
Sonatore, per la Musica: nella Quarta Tolomeo 
per l'Astrologia, tutte di sommo artifizio, & com¬ 
mendabili. Ma homai è bene di entrar dentro nel 
Duomo. 
Alla destra parte presso alla poria si vede la 
statua di 
FILIPPO DI SER BRVNELLESCO, 
architetto della stupenda macchina della Cupola; 
la quale per memoria di cosi sourana industria dal 
publico prontamente in questo luogo notabile fu col 
locata. La statua , che è sopra la porta verso la Ca 
nonica, sopra vn cavallo, dorati amendue, si dice 
essere di 
M. PIEr FArnese, huomo di valore, 
già Capitano delle genti de Fiorentini, collocata in 
si fa-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer