Full text: Bocchi, Francesco: Le bellezze della città di Fiorenza, dove à pieno di pittura, di scultura, di sacri tempij, di palazzi i più notabili artifizij, & più preziosi si contengono

Fiorenza. 
179 
iconuiene, ha sembiante di artifizio magnifico, e mira 
bile; & da chi è intendente per lo disegno, che vi è 
pregiato, sommamente è commendata. Oltra questo 
in vna Camera terrena è vna Madonna di mano di 
Desiderio da Settignano, fatta con industria nobile, 
& rara. è il puttino di tenere carni, di vista viva. 
& vezzosamente lieto, fa sembiante di muoversi 
se di adoperare. La Madonna sembra nell'aria no 
iltà, & di esser vera, & naturale. Le braccia 
& le mani di amendue queste figure in sua carnosa 
morbidezza sono singulari, &t rarissime. I panni 
felicemente espeßi mostrano il sapere, quanto è gran- 
de di questo artefice. Perloche in tanto è commen 
data da gli huomini intendenti questa opera, che si- 
qnile molto al più sourano artifizio, non senza ragio 
amne hanno stimato alcuni, che sia di mano di Dona¬ 
atello. Si veggono poscia due 
Figure di marmo lodate molto di artifizio an¬ 
atico: vna tutta è intera, figurata per vna Venere: 
laltra è intera nel petto senza più tenuta molto in 
pregio da chi è intendente. Oltra ciò egli ci ha so- 
pra vn vscio del Cortile in vn marmo à guisa di fre 
gioil 
Ratto de' Centauri di mano di Donatello 
ili vista oltra ogni credenza maravigliosa. Perche 
Pincredibile a dire, come siano nelle fattezze fieri. 
E nelle movenze agili, & destri : & formati da 
Jenno sommamente raro da chiunque molto intende, 
Nono tenuti in sommo pregio. Si vede vna femmina 
un groppa di vn Centauro fatta da estremo sapere, 
in sua pista leggiadra ancora in sua picciolezz 
pare, 
M2
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer