Full text: Bocchi, Francesco: Le bellezze della città di Fiorenza, dove à pieno di pittura, di scultura, di sacri tempij, di palazzi i più notabili artifizij, & più preziosi si contengono

Bellezze di 
168 
ogni sua forza, & nel tirarsi in dietro, ponta con le 
mani contra le braccia di chi vsa violenza, con la 
più bella grazia, che divisar si possa da senno uma 
no. E bellissima altresi la figura di vn rapitore, 
che à questa è presso, & si vede tutto intero con pro- 
fondo disegno. Da vn canto è vn Centauro, che à 
terra è traboccato, & nel busto, & in tutta la per- 
sona è fatto con isquisito lavoro; & sopra è vna fi- 
gura à cui è messa al collo la mano da vna femmi¬ 
na, che pare, che gridi, & si dolga estremamente 
senza fallo di maraviglioso artifizio. Non è confu 
sa nel picciol luogo la Storia di tante figure, ma co¬ 
si chiara, che chi ne libri non ha letta si fatta fauo¬ 
la, aiutato da questa vista con ageuolezza puote 
comprendere à pieno la notizia del tutto. Era di 
età di xx. anni Michelagnolo, quando fece queste 
figure: ma tuttavia è l'opera bellissima, ingegnosa 
per invenzione, piaccuole per bizzarre attitudini, 
leggiadra per gentile industria, & per disegno ma 
ravigliosa. Ella non ha hauuta l'vltima mano, co- 
me si vede, & pur mostra vigore, & forza, & 
pare, che si muova ogni figura in sua attitu line, & 
che atteggi con somma grazia la persona, & che 
nella zuffa adoperi fieramente quello ssorzo, per 
cui dall' eccellente artefice è stata fatta. Oltra 
ciò nella via chiamata del Crocifisso., nella 
CHIESA delle Monache di S. Francesco, 
all' Altar Maggiore è vna tauola di mano di An- 
drea del. Sarto di colorito oltra ogni stima mirabile, 
2
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer