Full text: Bocchi, Francesco: Le bellezze della città di Fiorenza, dove à pieno di pittura, di scultura, di sacri tempij, di palazzi i più notabili artifizij, & più preziosi si contengono

Bellezze di 
164 
dicevole all' adunanza della Santa gregge di Dio at 
parisce vago, & molto commodo. Alla 
Cappella de gli Asini è vna tauola di mano 
di Giovanni Strada: dove è dipinto, quando il Sal¬ 
vatore ascende in Cielo. è fatto il Cristo con molta 
grazia, &t con lodevole disegno: & si mostra la Ma 
donna di divoto pensiero, & molto affettuoso, co- 
me sono parimente gli Apostoli. è commendato vn 
Coro di Angeli, che con letizia mettono in mezzo 
il Saluatore : in questi non solo si conosce bellezza 
di sua mouenza graziosa, ma disegno ancora, per 
cui è tenuto in gran pregio questo lauoro. Dopo que 
sta seguita l'altare della 
Concezzione della Madonna: questa tenuta 
in grandissima riuerenza è frequentata ogni seconda 
Domenica del mese, come si è detto; e per ciò si adu 
na tanta gente in questa Chiesa, infiammata da diuo 
zione, che senza poter con parole agguagliar quel¬ 
lo, di cui si favella, si lascia, che l'occhio di questo 
faccia à se fede, come puote ageuolmente. Dopo 
la porta del fianco si vede il 
Sepolcro di M. Carlo Marsuppini di mano 
di Desiderio da Settignano di raro artifizio. è fat- 
to con grande industria il morto , che è ritratto di 
naturale, disteso sopra l'Cassone di marmo: & vna 
Madonna che è di basso rilieuo in vn tondo è lodata 
sommamente da gli artefici, doue tanto cercò nel giu 
dizio di avanzarsi questo nobile intelletto, che si¬ 
mile molto alla maniera di Donatello , sarebbe cre¬ 
duta di mano di questo artefice rarißimo, se il vero 
per lo mezzo di chiare scritture non si sapesse 
Sono
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer