Full text: Bocchi, Francesco: Le bellezze della città di Fiorenza, dove à pieno di pittura, di scultura, di sacri tempij, di palazzi i più notabili artifizij, & più preziosi si contengono

Fiorenza. 
105 
commessi : & vi si veggono figure bellissime, che 
col pennello paiono colorite , & tanto bizzarre fan 
tasie, che per sua vaghezza gentile, & varia em¬ 
piono altrui la vista di mirabile diletto. Ma nel¬ 
l'altra 
Camera, che mette in mezzo il Salotto è vn 
quadro di mano di Raffaello da Vrbino di maravi- 
gliosa bellezza : E ammirata la Madona, che tiene 
in collo Christo con attitudine tanto naturale, che par 
riui: & di vero si mostra, che adoperi quello con 
bellissima movenza, per cui dal singulare artefice è 
stata effigiata. Ci è vna Santa Lisabetta di rara 
prontezza; la quale sopra vn Caldano asciuga vn 
panno bianco: & , come si vede, è fatta con si 
alto sapere, con intelligenza tanto profonda, che 
più oltre in perfezzione non pare, che da arte hu¬ 
mana si possa operare. Onde nella maestà della 
Madonna, nella vivezza del Cristo, nell'attitudi¬ 
ne di questa Santa chiaramente si comprende hora 
col mirabil disegno, hora col vago colorito, quanto 
è questo artefice maraviglioso, & per sourano auui 
so incomparabile . E bellissimo vn S. Giouannino 
che al fuoco, come fanno i fanciullini, sembra di 
scaldarsi, con quella attitudine semplice, & pura. 
che in tenera età si vede adhora, ad hora: & di ve 
ro pare, che si muova, che atteggi la persona, & 
che adoperi. In guisa che mentreche si contempla 
per si nobile vista si destano in altrui pensieri di 
cose divine, avvisi santi, & mirabili fantasie; 
& posto in oblio, che sia dipinto quello, che si con 
templa, appresso egli nasce diuozione, & riuerenza 
E ma¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer