Full text: Descrizione della Reale Galleria di Firenze, secondo lo stato attuale

16 
di Bronzo dissotterrato a Pesero nel 1530., 
Statua del più bel getto Etrusco. Esso 
venne al G. Duca dalla Casa della Ro¬ 
vere d’Urbino, mediante la Granduches- 
sa Vittoria sua Sposa. Da questa ebbe 
pure non pochi Quadri de' più famosi 
Pittori, tra i quali una Donna nuda, e 
perciò detta Venere del Tiziano, ed il 
Ritratto di Rafaello fatto in profilo, e 
dipinto di propria mano. Sono due le Ve¬ 
neri del Tiziano in questo luogo: una è 
stesa sopra un panno violetto, ed è que 
sta di cui si- parla; Ritratto lascivo for¬ 
se d’una amata dal Duca Francesco del¬ 
la Rovere; l'altra fu acquisto del Prin- 
cipe Don Antonio, figlio naturale di 
Francesco I.; e differisce dalla prece 
dente inquantochè giace sopra un bian- 
co lino, coll'aggiunta di due serve, che 
si vedono nel fondo della Camera. 
Gli acquisti fatti da Ferdinando II. e 
da noi notati non sono che una picco¬ 
la parte di quel molto che dovremmo di¬ 
re; converrebbe ora indicare le Colle- 
zioni fatte dal Cardinal Leopoldo; ma 
sarebbe questa una impresa, che occu¬ 
perebbe un' intiero volume volendo cir¬ 
costanziarla, come ben comprenderà
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer