Full text: Quartiere di S. Spirito (9)

105 
IV. „ Bisogna pensare, che Arno nel x1. secolo, 
„e nel XII. non era nella direzione, che è adesso 
„Egli sembra, che nel passar da Firenze seguitasse col 
„suo declive le radici delle colline, che aveva a ma- 
"no siniſtra; sicchè passato il Ponte Vecchio, voltava 
„per quella parte, che si chiama via Maggio, e il 
"Fondaccio di S. Spirito: passando per la piazza di 
» S. Spirito, e girando sempre lungo la collina; tal- 
»chè veniva a voltare verso la Porta Romana, co- 
„steggiando sempre il colle, sino sotto a Bellosguardo, 
„e Monte Oliveto. D' onde poi si innoltrava per lo 
„luogo, che si chiama in oggi il Pignone. Di questa 
"tortuosità dell' Arno si hanno i riscontri; perchè 
"negli scavi fatti da S. Felice in Piazza, e di S. Spi- 
"rito, s' è trovata la ghiara, e la rena del suo letto; 
"perchè intorno S. Spirito si chiama il fondaccio de- 
„notante la bassezza del luogo, per essere stato letto 
„dell' Arno: siccome per la stessa ragione si dice il 
„fondaccio di S. Niccolò: il fondaccio di S. Loren- 
„zo, perchè v’ era il letto del Mugnone. Inoltre i 
"nomi rimaſti ne' luoghi circonvicini, pare, che indi- 
„chino questa verità; perchè mette in via Maggio. 
„via Sguazza; preſso alla piazza di S. Spirito, è Bor- 
go-Tegolaia; e i tegoli, e i mattoni si fanno pres- 
so alle rive de' fiumi, pel comodo della terra mel- 
"letta : come si vede anche in oggi. Dubito, che la 
„ via delle Caldaie sia cosi denominata; perchè vi fos- 
"ſero le fornaci, per cuocere i tegoli, e i mattoni 
„quasi loca caldaria. E ancora in oggi fuor del Por- 
„tone d'Annalena son le fornaci; e i Campi ivi in- 
" torno alle mura della Citta sono obbligati a dar la ter- 
„ra, per formare mattoni, tegoli, e quel che bisogna. 
Si concepisce benissimo dalla bassezza del terreno, 
„ dove ora sono i camaldoli del Carmine, che ivi era 
„ il letto del fiume. Di più, tra la Chiesa del Car- 
"mine, e i muri vecchi della Città, era il fosso cir- 
„condante le mura nel 1268. come si ricava dalla Car- 
"ta di fondazione appresso il Cerracchini. Onde pa- 
Tom. X. 
„ re,
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer