Full text: Quartiere di S. Giovanni (8)

125 
7 
NE 
VIII. 
DELLO SPEDALE 
DEGL INNOCENTI II. 
Er comprendere il credito grande 
che ha ſempremai riscosso lo Speda¬ 
le degl' Innocenti, anche dalle este- 
re Nazioni, basta rammentare quelle 
parole della Signoría di Firenze, in 
occasione di prestare il suo consenso 
ad una supplica dello Spedalingo nel 
1456. e sono le seguenti: Et eriam quia manutentio 
dicti Hospitalis cedit ad gloriam singularem huius Civi¬ 
tatis, praccipue apud exteras Christianas Nationes. E di 
questo concetto possono essere ancora documento au- 
torevole le iſtruzioni, coſtituzioni, e la pianta dell’ E- 
difizio, state molte volte richieste da diversi Principi, 
desiderosi di amplificare questo modello ne' propri lo- 
ro Stati, come addivenne nel 1500. che ne fu man- 
dato a Londra un esemplare, ad istanza del Re d’In- 
ghilterra, giusta l' asserzione del Migliore a car. 33. 
nè io credo, che sarà disgradevole il farne qui ap- 
punto una esatta relazione o si voglia della fabbri- 
ca, o della maniera di governare 1 Putti. E però 
principiando dall' osservare l’ Edifizio, disegnato da 
Filippo Brunellesco, questi adattatosi allo stile antico 
tenuto da' bravi Architetti della prima età in costitui- 
re Loggia, o Portico magnifico avanti alle fabbriche 
sacre, si allargò assai bene verso la Piazza, sul terre- 
no, ceduto a' Consoli dell' Arte della Seta dagli Ufi- 
ziali di Torre. Sfogata è la Loggia sul piano di una 
eminente scalinata, imperciocchè sono collocate le co- 
lonne di ordine Corintio con archi a porzione di 
cir¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer