Full text: Quartiere di S. Giovanni (7)

54 
alla Vittoria di Campaldino, ci faremo dal riferire som- 
mariamente le particolarità di quella Battaglia, giusta, 
l' autorità concorde degli Scrittori Fiorentini. Nel 
1288. bolliva la guerra tra Firenze, e gli Aretini, i 
quali erano stati cosi arditi, che ne’ 12. di Maggio di 
detto anno con 300. Cavalieri, e 3. mila Pedoni, 
vennero sino a S. Donato in Collina, ardendo, e gua- 
stando ogni cosa per modo, che i fuochi si vedeva- 
no da Firenze. Onde i Fiorentini radunato avendo par- 
te della gente occupata nella Guerra di Pisa, nel 1. 
di Giugno del 1289. bandirono l'Oste contro di A- 
rezzo, dando il comando dell' armata a Messer Gherar- 
do Tornaquinci, che secondo l’usato alla Badia di Ri- 
poli pose le insegne, sotto le quali contavansi 1600. 
Soldati a Cavallo, e 10. mila Pedoni, con moltissimi 
Nobili di esperimentato valore, i quali segretamente, 
passato l’Arno, tennero per la via del Casentino, con 
tal desio di combattere, che a' dieci del mese le due 
Armate si trovarono a fronte, ed amendue dispostissi- 
me alla Battaglia, la quale segui nel giorno seguente, 
e ſe ne' primi urti vi fu notabile vantaggio negli A¬ 
retini, pel valore però di Corso Donati, e di 150. 
Eeditori, che investirono di fianco il Nemico, dopo 
lungo contrasto, si dichiarò la vittoria in favore de i 
Fiorentini, rimasi essendo morti sul Campo 1700. Are- 
tini, tra' quali il proprio Vescovo, e prigionieri due- 
mila condotti a Firenze, dove nella medesima ora, che 
terminava il combattimento, miracolosamente, al. dir 
del Buoninsegni, entrò nel Palazzo de' Signori Perso- 
na incognita, che disse: gli Aretini sono sconfitti. Av¬ 
viſo, che dal volgo si credette portato dall' Apostolo 
S. Barnaba. Ma chiunque egli fosse, che noi non sap- 
piamo, il certo sivè, che nel giorno seguente, per 
Corriere furono certificati i Signori della Vittoria, dan- 
done toſto alla Città la lieta notizia col suono delle- 
campane, con feste, e colla pubblica provvisione, che 
trovo registrata in un libro segnato 55. pag. 272. pres- 
so il Canonico Biscioni, come appresso , Mediante la 
„Vit-
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer