Full text: Quartiere di S. Giovanni (7)

255 
allora posto 3. miglia lontano dalla Città; in un luo- 
go, che ſin' ora ſi chiama Ripoli, dove uno assai ric- 
co, e devoto Mercante Eiorentinoper nome, e più 
di fatti Deodato haveva edificato sun Romitorio, che 
fu il primo ricetto tra noi de' Frati Predicatori man- 
dativi l'anno 1221. dal loro Institutore S. Domenico 
sotto lo spiritual comando del B. Giovanni dalSaler- 
no, che poco appresso gl'introdusse in Firenze, e nel- 
la Chieſa, e Canonica di Santa Maria Novella, e dop- 
po de Frati Predicatorii somigliantemente fuiprimo 
ricetto de' Frati di S. Francesco, nel qual luogo, pas- 
sati che furono detti Frati Domenicani, e Francescani 
in Firenze, fu fatto un nobilissimo Monastero din Mo- 
nache, e anche esse ritiratesi in progresso di qualche (tem- 
po per cagione delle Guerre dentro alla Cittalisi sdivi- 
sero in due de' principali Monasteri, che ora ci si veg- 
ghino, uno de' quali tiene il nome del loro Patriarca 
S. Domenico, e l’ altro del luogo di Ripoli, d'onde 
havevano tratta, la lor prima origine. 
IX. Queste Monache di Ripoli donarono alla Com- 
pagnia questo Spedale del Bigallo iper Instrumento ro- 
gato Ser Baldovino Ruffoli 5. Aprile 1245. e Messer 
Ardingo allora Vescovo di Firenze lo commesse alla cu- 
ra della medesima Compagnia, la quale nel 1250. adi 
7. Giugno vi pose, et ordinò a dir messa P. Antonio 
di Martinuzzo con patto, e condizione di poterlo re- 
muovere a suo beneplacito, come per Instrumento ro- 
gato per mano di quel Diotisalvi, dal quale ebbe prin- 
cipio la nobil Famiglia de' Diotisalvi; e da Messer Gio- 
vanni Mangiadori successore nel Vescovado a detto Messer 
Ardingo fu confermato alla Compagnia l' amministra- 
zione di questo Spedale, perchè di bene in meglio si 
andasse augumentando, per Instrumento rogato Ser Sini- 
baldo d'Alberto l'lanno 1267. Da questo Spédale di 1S. 
Maria del Bigallo, che fu il primo che avesse la Com- 
pagnia, si crede che anche essa pigliasse il cognome 
del Bigallo, perchè ne' sopraccitati Instrumenti, e Ri- 
cordi di que' tempi, è denominata la Compagnia Mag 
giore
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer