Full text: Quartiere di S. Giovanni (6)

L 
339 
E XXIX. 
O 
E Z 
PALAZZO DELL' ARCIVESCOVO. 
Brigatici dall' Istoria del Venerabile 
Trono de' Veſcovi, ed Arciveſcovi Fio- 
rentini collocato in S. Maria del Fiore, 
qui si presenta sulla Piazza stessa del¬ 
la Cattedrale il magnifico Palazzo 
Curia ordinaria dell'Arcivescovado, il 
quale nell'antico nominavasi Palatium 
Episcopium Sancti Joannis, sive San- 
Sancti loannis 
Ne' primi però quattro secoli della Chie- 
ctae Repar atae, 
sa, ne quali le coſe della Religione in Toscana avea- 
no fieri persecutori, siamo certi, che i Vescovi senza 
tetto se ne stavano nascosi nelle Grotte, nelle Catacom- 
be, o nelle Selve, ed lè credibile, che l' abitazione 
de' noſtri primi Vescovi fosse la Selva detta Elisbot, 
nome forse Etrusco, la quale occupava una gran par- 
te del Monte Fiorentino detto del. Re, e poi di San 
Miniato; Una congettura anche dimostrante non esser- 
vi ſtato allora Episcopio, o sia Palazzo de' Vescovi, 
ella è la venuta di S. Ambrogio a Firenze nel 393. es- 
sendo alloggiato, come scrive Paolino nella Vita del 
Santo Arciveſcovo, in una povera casa d'un Cittadino 
Criſtiano chiamato Decente, che se vi fosse stato Pa- 
lazzo, o Caſa di Vescovo, certamente in esso egli a- 
vrebbe preso l'alloggio. La prima adunque memoria, 
che trovasi di Episcopio, è nel 724. leggendosi nel fa- 
moso Diploma di Specioso, Episcopium S. Joannis, sive 
Sanctae Reparatae, ma potendoli dubitare, se qui si inten- 
da altra coſa, stante le varie intelligenze del Vocabo- 
lo Episcopium, Stabiliremo la certa epoca della Sede 
de' noſtri Veſcovi al secolo 9. nel quale da originale 
Di¬ 
VV2
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer