Full text: Quartiere di S. Giovanni (6)

69 
lebre Ferdinando Ruggieri, che ne fu l' Architetto. 
Di Giugno adunque del 1740. se ne principiarono i 
fondamenti, e alzato il primo pilastro un braccio so- 
pra terra, ne' 26. di Luglio dello ſtesso anno si venne 
alla benedizione della prima pietra, che fece il Prior 
Franceſco Mancini con alcuni Canonici, e Preti del 
suo Clero. Questa pietra formava una Cassetta di mar¬ 
mo, dentrovi alcune Reliquie di Santi, Medaglie di 
S. Anna, e della Elettrice con un Cannoncino di 
piombo, e chiuſavi un iſcrizione compoſta dal Chia¬ 
rissimo Signor Proposto Gori. La Medaglia della Prin- 
cipeſſa avea da una banda le seguenti lettere iniziali: 
A. M. L. D. S. C. P. R. ET ELECTRIX D. D. C.D. 
I. C. ET M. D. M. C. V. S. M. ET R. D. S. R. N. M. P. H. 
e nel rovefcio il môto : 
DEO ET OMNIX. 
Nel 1741. adi 24. di Luglio in Junedi restò termina- 
to il Campanile, leggendosi nella Cornice del mede- 
simo ſotto le fineſtre in carattère maiuscolo le lettere 
qui appresso: 
ANNA MARIA LVDOVICA ELECTRIX PALATINA RHENI 
MAGNA PRINCEPS ETRVRIAE A FVNDAMENTIS EREXIT 
ANNO MDCCXL. 
Sopra il Campanile, cinque Campane nuove furono col¬ 
locate, le quali per la prima volta sonarono a festa. 
nel giorno di S. Anna. Ma innanzi che discorriamo di 
esse, ragion vuole, che rammentiamo le antiche Campane 
del vecchio Campanile calate nel 1736. ed erano quat- 
tro, la prima delle quali andando per ordine di età, 
era stata fatta nel 1215. come leggevasi: 
MCCXV.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer