Full text: Quartiere di S. Giovanni (6)

E 
ZIO 
L 
. 
III. 
E 
DELLA CHIESA DI SAN LORENZO 
A maeſtà di questa Chiesa devesi al 
sapere di Filippo di Ser Brunellesco, 
il quale avendo voltata la Cupola di 
Santa Maria del Fiore con felice, e 
maraviglioso ardimento, diventò supe¬ 
riore all' invidia de suoi emoli, e me- 
ritossi. la estimazione, e benevoglien- 
za di tutti i Fiorentini, massimamente del ricco, e 
potente Giovanni di Bicci de' Medici, che fu il prin- 
cipale autore della magnifica innovazione dell' antica 
Baſilica di San Lorenzo, i cui pregj dovendo io por- 
re in iscrittura, mi farò dal descriverne la pianta, per 
poſcia paſsare a ragionare degli stupendi lavori quivi 
rilucenti, o ſi voglia di marmi., o di bronzo, o di 
tavole, prodigj delle tre belle Arti protette, e pro- 
moſſe con incredibili ſpeſe dalla Famiglia de' Medici, 
ſtata il Mecenate de più bravi, e commendati Artefici 
di quello, e de’ seguenti secoli. 
II. Il disegno adunque della Chiesa è di tre Na- 
vate divise da sette Colonne di pietra per banda, che 
soſtengono gli Archi fatti a porzione di circolo, ri¬ 
correndo intorno intorno a tutta la fabbrica Architra¬ 
ve, Fregio, e Cornicione della medesima pietra delle 
Colonne, e sopra vengono finestre luminose, e ador- 
ne di Cornici, essendovi in vece della volta una sof- 
fitta di legname con rosoni, ed arabeschi dorati assai 
magnifica, Passate le tre Navate, entrasi nella Crocie- 
ra, che ha in mezzo la Tribuna con 4. Archi, su' qua- 
li posa la Cupola, e le esatte misure sono le seguen- 
ti ; Il corpo deila Chiesa è di lunghezza braccia 144. 
la larghezza delle tre Navi br. 36. non compreso lo 
sfon¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer