Full text: Bianchi, Giuseppe: Ragguaglio delle antichità e rarità che si conservano nella Galleria Mediceo-Imperiale di Firenze

DESCRIZIONE 
Di queste due statue il poco prima mentovato 
Scrittore Padre Chamillar narra, che trovansi collo- 
cate nel fondo della Gallería, (secondo l’ ordine 
noſtro però nel principio) distese con tutta como¬ 
dità sopra due sedie facendo grand’ elogio della di 
loro bellezza. Non so per altro comprendere, per- 
chè sole fra le 62. disposte per i corridori sieno 
ſtate nominate da uno scrittore che si fa conoscere 
per grande amatore dell'antichità, ed investigatore 
delle di lei erudite intenzioni. 
Statua consolare, eccellentemente lavorata, e 
maeſtosamente signoreggiante: sta in atto di parla- 
re, e accompagna al movimento delle labbra, e 
degli occhi l'azione delle mani . Le vestimenta sono 
condotte con gran perfezione, osservandovisi ogni 
piegatura più minuta, e più nascosa, nientemeno 
finita delle più materiali, e delle più esposte: sotto 
di esse il nudo si scopre, e con molta verità e 
leggiadria vi risalta; qualità che da i professori per 
lo maggior pregio delle statue vestite considerata 
viene, e più in questa valutar si dee, involta, e 
per cosi dire inviluppata in doviziosa Toga. La 
teſta pare d'Augusto (se pure è la sua e non d'al- 
tra statua) in età giovenile, e forse quando ancora 
non era solo padrone dell' Imperio, ma ne tenea 
diviso il dominio con Lepido, e con Antonio, ed 
a quei tempi si adatta la vastità della Toga, che il 
Ferrari osserva, e sostiene coll' autorità di Quinti- 
liano essersi introdotta negli ultimi anni della Re¬ 
pubblica, avanti de' quali usavasi più stretta 
MAtrona RoMana veſtita di Stola, e di 
Palla, come ce lo rappresentano moltissime Meda- 
glie, comecchè le più volte in figura di qualche 
Deità. La Stola veſtimento talare, era l'abito pro¬ 
prio
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer