Full text: Quartiere di S. M.a Novella (4)

233 
storia, ed insiememente per rammentare i meriti del 
valente Artefice Fiorentino Benvenuto Cellini, del qua- 
le ognuno sa, essere opera sua ammiratissima il Perseo di 
bronzo ſulla Piazza del Palazzo vecchio di Firenze 
Questi adunque insigne nell' Arte dell' Orificeria, ec- 
cellente intagliatore di medaglie, e non ordinario scul- 
tore, e gettatore di metalli, nell'anno 1540. fu chia- 
mato a Parigi dal Re, che gli assegnò 700. scudi di 
pensione, impiegandolo in lavorare prima dodici sta¬ 
tue d’ argento, e poscia altre belle figure di metallo, 
nelle quali opere, e in altre molte il Cellini cosi be- 
ne si guadagnò l' amore, e la stima del Re, che in 
un libro scritto a penna da lui leggonsi queste parole 
dettegli da quel Monarca ,, Mio amico io non so 
„qual sia maggior piacere, o quello di un Re di a- 
„ver trovato un virtuoso secondo il suo cuore, o il 
„contento di quel virtuoso di aver trovato un Prin- 
„ cipe , che gli dia tanta comodità di potere esprime¬ 
„re i suoi nobili concetti, Da questo generoso Prin¬ 
cipe furono fatti a Benvenuto molti onori, e preziosis- 
simi doni, e tra questi ebbe egli un vasetto d’ oro 
con dentrovi del Legno della Santa Croce, che con seco 
portò il Cellini nel suo ritorno a Firenze, il qual segui nel 
1566. e venuto a morte nel 1570. con altre ricchezze lasciò 
quest' ancora ad Andrea suo figlio, il quale mori ri¬ 
manendo una sola figliuola, che maritata con lacopo 
Maccanti, fu madre di Donna Margherita Monaca in 
Sant'Anna, alla quale co’ beni paterni venne anco la 
suddetta Reliquia nel 1658. E dalle Monache fattosi 
aprire per via dell' Ordinario il Vasetto d' oro, si 
trovò in esso un chiusino di piombo con alcune let¬ 
tere Franzesi antiche incisevi, le quali in nostra favel 
la dicevano ,, Tre pezzetti della Santa Croce di Gesù 
Cristo, e frammento di sua Colonna,, le quali sacre 
cose per renderle a tutti più visibili furono trasferite 
in un nuovo, alto, e vago Reliquiario di argento nell 
anno 1716. 
IV. Oltre poi a questa cosi insigne Reliquia con¬ 
ser¬ 
Tom. ly. 
Gg
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer