Full text: Quartiere di S. M.a Novella (4)

231 
ni fatti a queste Suore, le quali gratissime, di tutti i 
benefattori tengono un minuto novero nel Libro inti¬ 
tolato Ricordi del Monastero, tuttavolta non debbo tra- 
lasciare alquante donazioni, ed eredità, come quella di 
Lucrezia Acciaiuoli ne' Venturi, che alla sua morte se¬ 
guita nel 1569. fece erede la sua unica figliuola Donna 
Leonora Venturi Monaca in questo Convento, e due 
altre donazioni del 1596. cioè di Ferdinando Ximenes 
di un podere, ed il testamento di Caterina Lotti mo¬ 
glie di Bernardo Minerbetti, la quale avendo chiama¬ 
te sue Eredi le Monache dell'Arcangiolo Raffaello, le 
obbligò a pagare ogni anno 50. lire al noſtro Mona- 
stero. Io trovo pure nel 1648. in favore di Sant’ An- 
na una eredità del Reverendo Bartolommeo della Val- 
le con la fondazione di una Cappellania in Chiesa; ed 
essendo nel 1358. mancata in Firenze la Famiglia de 
Maccanti, tutti i beni mobili, e stabili di loro, passa¬ 
rono al Monastero, dove vivea Religiosa Professa Don- 
na Margherita figlia unica di lacopo Maccanti. Chi pe¬ 
rò merita eterne lodi si è il Padre lacopo di Lorenzo 
Mandorli della Congregazione dell’ Oratorio di S. Fi¬ 
lippo Neri, il quale avendo in Sant’Anna una Nipo¬ 
te Monaca, testò ogni cosa in favor del Monastero, che 
nel 1720. per la morte di detto Padre acquistò la somma 
di scudi 13626. obbligando solo le Monache a due an- 
niversarj in perpetuo, e di sonare ogni di alle 3. ore 
della fera l'Ave Maria in onore della Passione di Gesù 
Cristo. Finalmente oltre i soprallodati darò di altri 
benefattori la nota, che si conserva in Monastero, e 
sono i Pitti fondatori, i Lupicini, i Morelli, i Pasqui¬ 
ni, i Tempesti di Prato, i Monti, i Lapaccini, i Cam¬ 
bini, e i Ballerini: ed in questo numero entrano al¬ 
quante Monache, le quali concorsero con abbonde- 
volezza di limosine a rendere più magnifico il Conven¬ 
to, e più vaga la Chiesa, la quale nel 1673. fu adorna- 
ta di pietre serene, e massimamente l'Altar maggiore di 
colonne d’ordine corinto, il tutto dovendosi alla pietà 
di una divotissima Conversa del Monastero e se in que¬ 
sta
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer