Full text: Quartiere di S. M.a Novella (4)

166. 
rinto disegnato da Giovan Bologna, che vi scolpi ne 
piediſtalli l' arme de' Vecchietti; la tavola però è un 
nobile, e lodatissimo ornamento di quest' Altare, ove 
Santi di Tito vi dipinse la venuta de Re Magi. La sof- 
fitta per fine si lè veduta fino a' noſtri tempi fatta a 
prospettiva, che poscia fu coperta dib stoie in forma 
di volta, e dipinta a fresco, essendollé figure di Nic- 
colò Nannetti, e l'Architettura di Rinaldo Botti, in 
mezzo alla quale evvi San Donato dipinto in gloria, 
con intorno il nome del Priore, il quale a sue spese 
diede alla Chiesa questo nuovo ornamento, e leggesi: 
MARIANVS RICCIARDI PRIOR FECIT MDCCVIII. 
VII. Le ſeguenti lapide sono le promesse da noi 
di ſopra, e giacchè ne fa memoria Stefano Rosselli nel 
suo Sepoltuario Fiorentino, qui riporteremo lancora le 
sue) parole, come appresso,, Adi 6. di Febbraio 1654. 
„fuori della Porta al Prato di là dal Ponte a Rifredi 
„ lungo la via, che va a San Stefano in Pane, nel 
„fare un divelto ne' terreni della Chiesa di San Do- 
„nato. de' Vecchietti, che tiene a livello Giovanni 
„Tinghi, furono trovate queste due inscrizioni in 
„due termini di pietra forte, lunghi braccia due, e 
„un ottavo, larghi braccia uno in circa; e grossi cir¬ 
„ca otto soldi (cosi asserisce Giovanni Salvetti, che 
„le visitò, e le trascrisse) in carattere Romano anti- 
„co„ Ecco adunque la prima: 
I. 
A . SATRIVS . A. F. SCA 
ALBANVS. FLOR. MIL. 
COHORTIS . I. PR. MARTIALIS 
MILITAVIT . AN. X. VIXIT 
AN. XXXIII. 
II.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer