Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

72 
bili apud eam sanctitatis fama, multa edidit in lucem opu¬ 
scula, qua ultra eius bonos & optimos mores, maxima in 
existimatione eum in Florentissima Civitate haberi causa¬ 
runt. E di Fra Vincenzio Guerrazzi da Castel Franco, 
la cui morte fu pianta dà tutta Firenze, e segui nell' an- 
no 1633. come nota il suddetto Scrittore: mors inimica 
e vivis eum rapuit, lacrymatus ab omnibus obiit Vincentius 
Florentie 1633. E lasciandomi portare dalla vaghezza di 
parlar de’ Santi di questa Congregazione passerò per bre- 
ve digressione al tanto famoso Convento di Lecceto, ivi 
veggendosi allato a quell' antica Chiesa un Cimitero 
ove riposano, giusta la fede del Landucci, trentadue Beati, 
e molti altri Religiosi Santi, i cui nomi sono iti in di¬ 
menticanza, avvegnachè l’archivio di quel' Santo luogo 
foſſe malmenato nell' ultimo assedio di Siena, tuttavolta 
si ha per costante tradizione, cui si aggiugne l'autorità 
di Girolamo Gigli nel suo Diario Sacro, che cosi strepi¬ 
tosi erano i miracoli, che Dio operava per i meriti di 
quei Beati, e cosi frequente, e pieno era il concorso de' 
popoli al sacro Cimitero, che nel 1336. il Priore di quel 
Convento vestito degli abiti Sacerdotali si portò al luo¬ 
go, dove erano i corpi di que’ Santi, e loro comandò, 
che si astenessero dal più operare prodigj a prò di quelli, 
che venivano a raccomandarsi, perchè la folla de' divo¬ 
ti era sempre si grande, che recava non piccolo distur¬ 
bo alla ritiratezza de' suoi Frati. Onde degnissimo è l’e- 
logio, che fece a quella Selva Ilicetana, il Cardinale E- 
gidio nel suo Comento in Acta Ap. Cap. 15. dove dice 
cosi: Mons Sion uniwersi Ordinis, unde ad omnem D. Au¬ 
gustini Familiam instaurandam, ac emendandam, veluti ex 
Equo Troiano Viri egrediuntur præestantissimi, optimique. 
II. Or ritornando alla Chiesa di S. Stefano notar 
debbo, che nell' anno 1585. furono con licenza del 
Granduca Francesco de' Medici quivi introdotti i Reli¬ 
giosi della soprallodata Congregazione, rinunziato aven- 
do loro questa Chiesa Messer Giovan Batista Confetti Pro¬ 
posto di S. Giovanni, Governatore delle Monache dette 
le Murate, ed ultimo Priore di questo luogo; e la rinun- 
zia
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer