Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

211 
risdizioni di Chiese, e molt' entrate. E finalmente in 
via Ghibellina osservaſi la sua arme nella facciata della 
nuova Chiesa del Monastero di S. Iacopo, della quale E- 
gli fu glorioso fondatore. Quindi io lasciando ogni altra 
lode dovuta a cosi illustre Cittadino, entrerò a ragiona- 
re di questa Chiesa, e del Monastero, che per vero dire 
saranno un Panegirico di Lionardo Buonafede. Quivi al¬ 
tresi ravviseremo molte vetuſte memorie, anzi dell' anti¬ 
chità maraviglie rarissime e tra le molte Reliquie venerere- 
mo quel Santissimo Crocifisso viva speranza de' Fiorentini. 
II. Per prendere le necessarie notizie circa le ceneri 
de’. Santi il migliore Autore, a cui attenersi, è Lodovico 
Antonio Giamboni, il quale scrisse un lungo Catalogo 
di questi Celesti tesori venerati nelle Chiese Fiorentine 
se non che io ne trovo alcune, anche antichissime, nel suo 
Diario dimenticate; come sarebbe la costola di S. Lo¬ 
renzo Martire, di cui egli nulla dice, ed essa conservasi 
presso queste nostre Monache, le quali ne sono in posses- 
so ab immemorabili, e l'adorano collocata in un antico 
Reliquiario. Inoltre questo stesso Scrittore lasciò di ram¬ 
mentarci molt'altre, come parte delle teste de Martiri 
S. Licinio, S. Clemente, S. Giacinto, e S. Giuliano, del¬ 
la Veſte di S. Carlo, il Velo di S. Rosa di Viterbo, par- 
te della spalla di S. Magno Martire, alcune costole de 
Santi Martiri Fabiano, Celso, Norberto, Colomba, e Vit¬ 
toria, ed in tre urne le oſsa, e costole, e stinchi di altri 
Santi, che furono donate da Monsignor Giovanni Poggi 
nel 1451. Evvi una ricca Croce piena parimente di Reli¬ 
quie, e vi si conserva un cuore dorato, che sta appeso 
al Santissimo Crocifisso, del quale darò sul fine di questa 
Lezione la maravigliosa istoria. 
III. Ed accennate le Reliquie, gioverà a noi di ra¬ 
gionar primieramente della fondazione del Monastero, e 
poscia delle due Chiese ad esso pertinenti, secondo che 
per lo ſtudio, che io sopra vi ho fatio, mi è riuscito di 
trovare, giacchè la piena del 1557. anche questo Sacro 
Convento totalmente spogliò delle antiche carte. Circa 
adunque la fondazione, nell'Archivio Generale al Proto- 
col¬ 
Dd 2
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer