Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

150 
E 
L 
IONE 
XV. 
S. ELISABETTA DI CAPITOLO. 
I. 
Oraveva un infelice cercare la cagione 
della mala intelligenza di alcuni voca¬ 
boli una fiata venerabili, e poscia 
divenuti dispregevoli sulle labbra di 
molti, nè io starò qui ad esempli¬ 
ficare molto in questa materia, ricor¬ 
dando soltanto quel Sacro Nome di 
Pinzochere presso de' Fiorentini già in cosi alta estima¬ 
zione, che Dame ne andavano gloriose, e per somiglian- 
te titolo erano privilegiate da' Papi, favorite dalla Re¬ 
pubblica, e rispettate da'Grandi, trovandosi sovente nel- 
le lettere Apostoliche, e nelle Provvisioni della Signoria 
addimandate : Ven. Sorores Pinzochere Tertii Ordinis, e 
altrove: Abhatissis & Dominabus Pinzocheris concedimus & c. 
intendendosi con queste formole Donne, che professano 
la regola o di San Domenico, o di San Francesco, od 
altra, però in mezzo al secolo. E comecchè cosa mala¬ 
gevole io credo essere il volere indovinare di tal nome 
la etimologia, imprenderò piuttosto a fare dell'Istituto di 
queste Donne la storia, ed avendo noi altre fiate favella- 
to di quelle dell' Ordine di San Domenico, non possia- 
mo sperar meglio d’ illustrar questo punto, che col ra- 
gionar in questa Lezione del Monastero di Sant' Elisa- 
betta detto il Capitolo delle Pinzochere del terz’ Ordi- 
ne di San Francesco; nè peravventura disdiranno alcune 
vetuste memorie, di cui questo Capitolo và con abbon- 
devolezza arricchito. 
II. Per concepire adunque una giusta stima delle Pin¬ 
zochere, conviene premettere ciò, che della Beata Umi- 
liana de' Cerchi dicono gli Scrittori delle memorie Isto¬ 
riche di quest’ illustre Famiglia, la quale discende dagli 
an¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer