Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

91 
volesse assisterle in tale travaglio, che per riguardo al 
Granduca lo apprendevano gravissimo. E se Iddio Som¬ 
mo Signore volle essere dalle sue serve pregato; si de- 
gnò pure di consolarle in una maniera non aspettata, 
conciosiacosachè del soggiorno in Monastero annoiatasi 
la Ginevra, se ne usci non chiedendo licenza alcuna 
con poca edificazione dei Cittadini, e con molto disgu¬ 
sto del Granduca, che non volle più vederla, e persua- 
so della carità delle Religiose, con lettera di ringra¬ 
ziamento diede loro nuovo contrassegno di sua pro¬ 
tezione. 
IV. Riguarda ancora le gravi disgrazie di questo Mo¬ 
nastero il danno fatto dal fuoco, e dall’ acqua. Nel 1471. 
ai 13. di Agosto in alcune officine del Convento si ap¬ 
prese il fuoco, il quale passando alle Celle in pochi 
momenti fece un incendio cosi universale, che pose in 
movimento tutta la Città. Accorse tra i primi il Ma¬ 
gnifico Lorenzo de' Medici, il quale con cinquanta 
Cittadini coraggioso entrò nel Monastero, ordinando 
sull' istante una tagliata di muro, e dando si opportu¬ 
ni provvedimenti, che gli riusci di felicemente spegne¬ 
re l'incendio. E perchè egli molto rimase intenerito 
dal pianto delle Monache, nello stesso giorno mandò 
loro cinquemila scudi per riparare le rovine, con or¬ 
dine preciso, che non ardissero di alzare in verun luo- 
go l'Arme sua. 
V. Più però del fuoco pregiudiziali, e più frequen¬ 
ti sono ſtate le piene d'Arno, come in appresso farò ve- 
dere. Nel 1466. sali tanto l’ acqua del fiume nel Mona- 
ſtero, che portò a galla le supellettili delle Monache, 
quadri, libri, letta, e commestibili, e comecchè usciva l' 
acqua dalle finestre, seco portò via ogni cosa in manie¬ 
ra, che fu un saccheggio delle coſe più sacre, e più pre- 
ziose; ma di questa fu ſtimata ancora più orribile, e 
dannevole la piena del 1557. Nè qui disdice peravventura 
il portarne le più considerabili circostanze. In quest' an¬ 
no sulle tre ore della notte dei 13. di Settembre piovuto 
avendo non più di tre soli giorni, all'improvviso l'Ar¬ 
M 2 
no
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer