Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

90 
„ vi son voluto andare, hora vi sono andato, e io gli 
„ ho predicato del lume, che bisogna avere, cioè del 
„lume soprannaturale, e di quello, che fa, che le lasci- 
„ no le zacchere, e reti, e reticelle, & ulivi, che fan- 
„ no di oro, e di ariento, e loro libriccini . . . .. & 
„ ho detto loro, che questo canto figurato l’ha tro¬ 
„ vato Satanasso, e che si gettino via questi libri di 
„ canti, & organi ,, Quindi è facile a noi congettu- 
rare l'afflizione del Monastero ; onde le Sacre tribo¬ 
late Vergini raddoppiando le orazioni a Dio), ed ai 
Santi non solo andarono dallo zelante Predicatore con¬ 
solate, ma pubblicamente encomiate nel suo Trattato 
de’ dieci Comandamenti Divini, dato alle stampe, con- 
tenente una mirabile unzione, e odore di Santità, e 
fece egli questo libro a richiesta della Badessa delle Mu¬ 
rate, delle quali parla nel Proemio con laude grande, 
ed ammirazione di loro santa vita. 
III. Dalla detta tribolazione passiamo ad un mo¬ 
lestissimo accidente, che io qui rapporto, benchè ac- 
caduto 70. anni dopo; ed è il disgusto, che provaro¬ 
no le Monache da una certa Donna creduta Beata dai 
Fiorentini per la quotidiana Comunione, che riceve- 
va in San Giovanni, ed era venerata dal Granduca Fran- 
cesco qual Profetessa; addimandavasi questa Madonna 
Ginevra di Baccio Perini, la quale avendo a caso, o 
per divina disposizione predetto al Granduca cose avvenire, 
fu dall' Altezza Suain premio provveduta di annua pen¬ 
sione, e mandata alle Murate, le quali dalla Casa de’Medi- 
ci avendo ricevuti segnalati favori, non ardirono di ricu¬ 
sarla, onde accettata era servita con sollecitudine al pa¬ 
ri di molte Gentildonne, che viveano in Monastero. A 
spese del Granduca per comodo di Ginevra furono mu¬ 
rate due belle Celle, nulla mancandole per un onestissi- 
mo suo vivere: ma non ostante le molte attenzioni, o 
ſivvero distinzioni di vitto, di» celle, e di servitù, la 
decantata Beata non era contenta, cagionando nelle 
Monache un ragionevol timore di disgustare il Principe; 
quindi con particolari orazioni fecero ricorso a Dio, che 
vo¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer