Full text: Quartiere di Santa Croce (2)

88 
Suor Antonina, Suor Francesca, Suor Piera, Suor la- 
copa, e Suor Caterina figlia di Antonio Ubaldini. Chi 
aveſse genio di sapere, che coſa fosse del primo antico 
loro Oratorio, e Conventino sul Ponte, nelle suddette 
Croniche troverà, che nella piena del 1557. fu tutto 
rovinato dall' acque, non essendovi rimasa cosa alcuna 
e le tre sacre tavole unico loro corredo se le aveano 
portate in via Ghibellina, cioè una Nunziatina, un S. 
Michele Arcangiolo, ed un' Immagine del Crocifisso 
di San Gio: Gualberto: i quali nel Monastero nuovo fu¬ 
rono poscia i tre Altari di refugio nelle loro disgrazie 
e la possente salvaguardia dai più funesti accidenti, che 
rammenterò in questa Lezione. 
II. E facendomi dalla prima tribolazione notar si 
vuole, come essendo il nostro Monastero situato in Via 
Ghibellina, e per conseguente del Popolo di S. Ambro- 
gio, molto ebbero le Monache a patire nel quieto lor 
vivere dal Priore della Cura, il quale geloso della sua giu- 
ridizione, con frequenti, e moleste inibizioni impediva 
alle Monache il libero uso della Chiesa, delle Campane 
delle Messe, dei Sagramenti, e delle Feste. Questa pri- 
ma prova volle Iddio dalle sue dilette Spose per lo spa- 
zio di giorni molti, consolandole poscia colla grazia del¬ 
la libertà, o sivvero dell' immunità dalla Parrocchia; 
imperciocchè costanti in ricorrere con fervorose orazioni 
ai Santi Avvocati, primieramente ottennero un accordo 
dal Priore, dipoi una Pontificia dispensa in perpetuo dal¬ 
la Parrocchiale iurisdizione: e l’ epoca di cosi felice pri¬ 
vilegio fu l'anno 1434. nel quale trovandosi in Firenze 
Papa Eugenio IV. e da Gomezio informato dello stato del 
Monastero, e della Santità di quelle Sacre Vergini ivi da 
lui veſtite, e della religiosa loro osservanza dell' Istituto 
Benedettino, con un Breve dell' anno stesso, che era il IV. 
del suo Pontificato, giudicò di esentarle da ogni sogge- 
zione della Parrocchia, raccomandandole all' Abate di 
Badia pro tempore, non volendole soggette ad altri, che 
al Papa. Ma liberate dalle molestie di un Prete, mi di- 
ſpiace di vederle in altio più sensibile travaglio per lo 
zelo
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer