Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

divini Officj, perchè non si dicesse, che essi 
cantavano la solfa, e i Canonici di S. Lo- 
renzo facevano le battute. Ma finalmente 
Leonardo loro Priore, e Giovanni, e gli al- 
tri compagni, in tutti al numero di sei, 
risolverono di ricorrere di nuovo al Papa, 
esponendogli l'affare, e chiedendogli mise- 
ricordia. Il Papa spedi Bolla data Avenio- 
ne lV. Kal. Augusti, sui Pontificatus anno VII. 
cioè nel 1324, colla quale commise al Prio- 
re predetto di S. Andrea, al Priore di S. 
Piero Scheraggio; e al detto Priore di S. 
Maria Novella, la causa di questa violen- 
za con ordinar loro, che informatisi della 
verità dei fatti constringessero 1 predetti 
Lapo, Bongianni, Salvi, Mercatante, e Ber- 
nardo a dare competente emenda ai Frati 
per l'ingiurie fatte loro, implorato, se vi 
fosse bisogno, il braccio secclare, e che di 
più citassero perentoriamente dentro certo 
competente termine i predetti cinque Ca- 
nonici a comparire personalmente davanti al 
Papa, facturi, et recepturi pro meritis, quod 
justitia suadebit. Bisogna dire, che dipoi si 
aggiustassero le cose, perchè i Frati Ermi- 
ni durarono a stare, e a celebrare i Divini 
Offici nella loro Chiesa di S. Basilio. „ Se i 
delinquenti si presentassero al Papa, e ri- 
cevessero castigo, oppure, come persone di 
nobili, e potenti famiglie; trovassero mo- 
do per via di protezioni, che si accomo- 
dasse
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer