Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

1013., e sotto qual nome distingueansi, non 
vi è memoria alcuna. 
Negasi però dai Critici quel, che hanno 
creduto, e scritto alcuni anche moderna- 
mente, che essi fossero Basiliani d' Arme¬ 
nia, detti poi volgarmente 1 Frati Ermini, 
e che di qui passassero in Mugello ad abi 
tare in quel luogo, che oggi dicesi il Con- 
vento del Bosco a Frati, mentre il Padre 
Elioth a pag. 254. della sua Istoria delle 
Religioni afferma, che essi vennero d’Ar¬ 
menia in Italia, e prima si stabilirono in 
Genova, indi nel 1308. passarono a Parma, 
a Pisa, a Firenze, a Civitavecchia, a Ro 
ma, a Forli, a Fano, e ad Ancona, ed ivi 
fondarono Monasteri. Ma in Firenze non 
alzarono Chiesa, se non nel 1322., come 
costa da una Bolla di Giovanni XXII. data 
in quell'anno; sopra di che lecito mi sia 
di accennare gl' incontri grandi, che questi 
ebbero in tale occasione, accennati da niun 
altro, se non dal Dott. Lami nelle sue No- 
velle Letterarie dell' anno 1759; con cui 
verrà viè più a vacillare l'insussistente opi- 
nione del Padre Richa, il quale crede nel 
T. VIII. pag. 287., che fino dall'undecimo se 
colo dal Monastero di San Miniato al Mon¬ 
te essi passassero in via S. Gallo. Dice egli 
adunque ,Erano venuti in Firenze dopo il 
1308., come scrive il P. Elioth, certi Monaci 
Basiliani d'Armenia, detti poi volgarmen- 
te
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer