Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

19; 
Marie Matris ejus, & etiam alie Figure, que 
fieri possunt de pecunia supradicta sub tali con- 
dictione, quod jus Patronatus dicte Ecclesie re- 
maneat Consortibus suis, sed si jus Patronatus 
dicte Ecclesie adjudicetur adversariis Consortum 
suorum voluit, & mandavit, quod predictum 
Legatum 4 Libr. nullius firmitatis existat. Nel 
1373. ai 14. Genn. per Carta del suddetto Ar- 
chivio ne erano Patroni i Cortigiani, e a’ 20. 
Ottob. 1390. erane Francesco di Gio. de Roman- 
delli da Firenze, il quale, come dal suo Testa¬ 
mento nel medesimo Archivio, il dona colle so¬ 
stanze sue allo Spedale di S. Eusebio di Firen¬ 
ze; per cui i Consoli dell'Arte di Calimara co¬ 
me Governatori di detto Spedale costituiscono 
diversi Procuratori a tutte le liti, che insorger 
poteano per motivo di detta Eredità, e Padro- 
nato di detta Chiesa. Ma torniamo alla serie 
dei Piovani di S. Stefano in Pane. 
Maestro Dono Arciprete Fior. illusrre per la 
pietà ; mori nel 1224. 
Lottieri per Bolla di Gregorio X. del 1272. 
conferma l’elezione del Priore di S. Lorenzo di 
Firenze fatta nella persona di Aldobrandino di 
Lottieri degli Adimari. 
Falco 1330., e 1337. 
Simone di Mess Gottifredi della Tosa 1367. 
Pietro di Ser Ottaviano 1368. 
Lionardo 1395 
Ippolito di Ghezzo della Casa 1399. 
Bartolo Rettore di S. Bartolommeo a Molez- 
zano 1400. 
Salvestro di Lodovico della Casa 1415., che 
fu poi nel 1412. eletto Vescovo di Faenza fino 
al 1428., in cui mori. L’Ughelli nell' Italia Sa- 
cra T. 2. pag. 503. di esso dice: reconditae do 
ctrina Vir fuit, suavissimisque moribus. 
Dan¬
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer