Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

164 
nell’assedio, quali si fecero ascendere alla 
somma di fiorini diciottomila, come da una 
memoria estratta da un Libro MS. in S. Sal¬ 
vi, che esiste nella Magliabechiana alla 
Class. 37. Varior. Cod. 186. Quivi eziandio 
dopo aver fatto lo Scrittore un quadro as- 
sai lugubre di vicende, e di disastri sofferti 
in tali circostanze) dicesi esser possate in 
S. Salvi ai 14 Agosto 1534. in numero di 
77. Religiose, la maggior parte delle quali 
erano delle primarie famiglie di Firenze, 
cioè 36. Professe, 25. Novizie, e 16 Servi¬ 
giali, e furono messe in possesso dal Padre 
Don Gio. Maria Canigiani Generale di Va¬ 
lombrosa, che assai per esse si adoprò, co¬ 
me risulta da Ser Bastiano di Ser Carlo da 
Firenzuola'Le cerimonie, che si usarono 
in tali circostanze, leggonsi ne' Ricordi AISS. 
di Don Biagio Monaco, e Governatore del 
Monastero; a proposito di che è da sabersi, 
che sino dai tempi antichi i Monaci Valom¬ 
brosani presedevano al governo, di queste 
Monache, come apparisce da un Contratto 
del 1302. all' Arch. Gen. rogato da Ser Uguc- 
cione Bondoni, da cui si rileva eziandio una 
notizia forse finora ai nostri Istorici igno¬ 
ta, ed è, che ivi, cioè presso il Monastero 
di S Gio. Evangelista, convivevano mona¬ 
sticamente alcuni Monaci Valombrosani: 
D. Angelus (ivi leggesi), D. Johannes, & 
D. Guido Monaci Monasterii S. Iohannis E¬ 
vang
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer