Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

115 
pellarono, se pure è questa, Porta di Santa 
Candida, altri di S. Ambrogio, ed altri sinal- 
mente di Croce al Gorgo. Chi bramasse di 
queste saperne la derivazione potrà leggere 
ciò, che è stato scritto dall' ingegnoso, 
diligente autore dell' Opera recentemente 
impressa, che ha per titolo Firenze antica; 
e moderna illustrata T. I. pag. 276. e segg. (1) 
in cui tralle altre molte cose accennasi per 
via di plausibili congetture l'epoca dell'e¬ 
rezione della medesima. Ma passando dai 
nomi di questa, che oggi comunemente Por- 
ta alla Croce si appella, a parlar di ciò, che 
in essa àvvi di notabile, sono da osservarsi 
i diversi stemmi, che al di fuori dij questa 
ancor si vedono. Questi in tre distinti scudi 
l'Armi esprimono del Comune di Firenze, 
del Popolo, e del Duca d'Angiò. La prima 
consiste in un Giglio, la seconda in una 
Croce, e l'altra in un campo seminato di 
Gigli col Rastrello. Da questa stessa parte 
i vestigj ancor si vedono delle basi, ove po- 
savano i Leoni, i quali e per esser dal tém¬ 
po sfaldati, e consunti, e per minacciar 
H 2 
ro¬ 
(1) L’Autore dei due primi Tomi di quest' Opera 
anonima è il Sig. Abate Vincenzio Follini. 
Chi ne sia il Continuatore nol so, e non mi curo 
di saperlo. So per altro di averci nel Tom. III. 
inserito la mia Descrizione della Chiesa della 
SS. Nunziata, la quale nelle Iscrizioni special- 
mente è assai scorretta.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer