Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

6- 
sto volle dimostrare il suo affetto eziandio 
nel suo Testamento esistente nell'Archivio 
Diplomatico rogato ai 9. Luglio del 1402. 
da Guido del fù Tommaso di Ser Guido 
in cui determinò quanto appresso: In om¬ 
nibus aliis suis bonis mobilibus, & immobi¬ 
libus, juribus, nominibus, & actionibus pre- 
sentibus, & futuris sibi heredes instituit, & 
esse voluit Fratres, seu Heremitas, & Mo- 
nasterium, & Capitulum, & Conventum San- 
cti Benedicti da Pinti de prope Florentiam 
Ordinis de Camaldoli, & rogarit eos, ut 
singulis diebus, & perpetuis temporibus ro¬ 
gent Deum pro anima Testatoris, prout fa¬ 
ciunt, pro Fratribus, & animabus Fratrum 
dicti Monasterii; & quod singulis annis te¬ 
neantur, & debeant facere die obitus dicti 
Testatoris unum annuum versale pro comme¬ 
moratione dicti Testatoris, prout eisdem vi¬ 
debitur convenire. 
Eccederebbe il mio dire quella brevità 
prefissami, qualora rammentar volessi tutti 
quei, che largamente concorsero al prose- 
guimento di questo Eremo, e al manteni- 
mento del medesimo, e dei Monaci. Chi 
di ciò bramasse informarsi, potrà consul¬ 
tare il Fortunio nella sua Istoria Camaldo- 
lense, il Farulli nel suo Teatro Istorico del 
S. Eremo, ove del nostro parla dalla pa¬ 
gina 255. a 279., e finalmente i dotti An- 
nalisti. Mi sia però permesso l'accennare 
E 2 
per
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer