Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

sono tra Viaccia, e via Frusa, come mi 
hanno assicurato i lavoratori di quelle ter- 
re , sicchè sembrano muraglie poste forse 
in quadro. La grossezza di queste mura¬ 
glie, ora, che sono spogliate della cortec- 
cia, ovvero camicia, è di circa due brac- 
cia, e mezzo; e vestite, come doveano es- 
sere, di pietre riquadrate saranno state lar- 
ghe più di tre braccia, e di ugual grossezza 
colle mura moderne di Firenze. Gli avanzi, 
che rimangono, si vedono d’un calcistruzzo 
forte composto di calcina, e pillole, simile 
a quello, che s osserva in qualche pezzo 
delle vecchie mura di Firenze, come dire, 
presso la Chiesa Parrocchiale di S. Bene¬ 
detto, e in qualche parte del muro delle 
prigioni, dette le Stinche. Ma che era ivi 
qualche Castello, qualche piccola Città? La 
qualità delle mura lo danno a credere 
Possibile! I nostri Istorici ne avrebbero fatta 
qualche menzione. Quali Storici? Quegli, 
che hanno scritto dopo che per la gran¬ 
dezza di Firenze quella Terra era già de¬ 
solata, e non erano in piede, che 1 frantu- 
mi delle sue muraglie? Sembra, che que 
sta Terra sino dai tempi di Carlo Magno 
cominciasse ad essere abbandonata, essendo 
passati gli abitatori nella ristaurata Firenze. 
Quindi il dimenticamento di essa ne' tempi 
posteriori, nei quali appena alcune parti 
delle mura esistevano . Quindi il nome 
scusso
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer