Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

inventato avea d’ordine suo il disegno del 
gran Campanile, e facciata della menzio- 
nata Chiesa di S. Croce, di cui peranche si 
vede l’imbasamento dell'uno, e dell'altra. 
Difatti riusci, come ancor si vede, di perfet- 
tissimo disegno, e di tutta sodisfazione all' 
occhio. L'ornò di cinque Cappelle (1) sfon- 
date per parte, oltre ad altre due nella 
Crociata. „Sono, dice il Cinelli nelle Bel- 
lezze della Città di Firenze pag. 274, qui 
le Cappelle con somma grazia divisate, le 
Finestre con giudizio poste a luoghi suoi; 
la Tribuna appresso con la Croce sono ver¬ 
so di se con tanta bellezza ordinate, che 
rispondendo all' occhio in tutte le parti 
fauno un corpo di edifizio mirabile, e per- 
fetto. In una Cappella a man destra, segui- 
ta egli a dire, si vede di mano di Sandro 
Botticelli un Tondo molto bello, nel quale 
è dipinta una Madonna col Figlio in collo 
ed intorno sono Angioli, che pare, che con 
somma grazia cantino; è stimata molto que¬ 
sta pittura dagli Artefici: ed appresso una 
Tavola di Gio. Antonio Sogliani, dov'è 
dipinta la Nunziata; ma la Chiesa ammirata 
da 
(1) I Fondatori di queste Cappelle sono i Bernar¬ 
di, i Serristori, Canigiani, Nerli, Borgherini, 
ove leggesi Sep. Francisci Salvi de Borgherinis 
et suorum, Guardi, Pucci, Bellacci, Quaratesi, 
Nasi, Lanfredini, e Vernacci.
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer