Full text: Dalla Porta a Pinti fino a Settignano (6)

186 
LETTERA DECIMA 
Uanto la purità della nostra Religione 
fosse in Firenze alterata, e corrotta 
nel XIII. Secolo per l’ Eresia; che vi ser¬ 
peggiava, dei Paterini, e quanti progressi 
ella facesse sotto la condotta dell’ Eresiarca 
Filippo Paternon; ogn uno, benchè legger- 
mente informato delle cose nostre, il sà. 
Ma Iddio Ottimo grandissimo, il quale se 
permette, che la mistica Navicella di Pi- 
tro sia agitata da fiera burrasca, miseri- 
cordiosamente ancora la provvede di forti 
ajuti; e di scampi inaspettati, acciò mai 
non perisca, fè nascere in quei tempi cosi 
turbolenti due insigni Ordini Religiosi, che 
furono come due valorosi invincibili eser- 
citi, per combattere, e debellare l'Eresia. 
Uno fu l'Ordine dei Predicatori istituito da 
S. Domenico sul principio del XIII. Secolo, 
e confermato da Onorio III. nel 1216., di 
cui meritamente cosi cantò nel suo Paradi- 
so il Divino nostro Poeta: 
Poi con dottrina, e con valore, inseme 
Con l'Officio apostolico si mosse; 
Quasi torrente, ch'alta vena preme; 
E negli sterpi eretici percosse 
L'impeto suo più viramente quivi, 
Dove
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.

powered by Goobi viewer